Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Palazzo Vescovile

Volterra / Italia
Vota Palazzo Vescovile!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
Il Palazzo prospetta su Piazza dei Priori. Fu edificato all’inizio come Casa dei Grani o Vendita e adibito a magazzino per il grano. Divenne Palazzo Vescovile solo dopo il 1472, quando il palazzo dei Vescovi, nella zona di Castello, fu raso al suolo dai Fiorentini per la costruzione del Maschio. Tuttavia, appare certo che l’edificio fu abitato solo dal 1618.
Alla foderatura dei grandi archi di prospetto, sembra abbia posto mano Antonio da San Gallo il Vecchio. Sulla porta principale, si vedono accostate varie statue e frammenti ornamentali, non tutti dello stesso monumento e nemmeno dello stesso periodo. Nella Vergine col Putto ritto sulle ginocchia, e nei due angeli che gli presentano i due offerenti inginocchiati, si scorge un seguace di Tino da Camaino. Più tarde e più eleganti sono le due figure d'Evangelisti messe come pilastri a regger l'arco mal composto con avanzi distesi di un trilobo e di una cuspide. I due Evangelisti hanno certo fatto parte dello stesso monumento donde è derivata la Vergine col Bambino, custodita ora nel Museo.
Varcata la porta, allieta la vista il vecchio chiostro col giardino ricco di fiori e d'alberi. Collega nel suo quadrato un fianco e un lato del transetto del Duomo, ornato di lesene e d'archetti pensili, la mole merlata del Palazzo dei Priori e l'elegante campanile della chiesa eretto nel 1507 in sostituzione d'un “muro campanario” che minacciava di rovinare. A un lato di questo pittoresco chiostro corrisponde l'Archivio Capitolare ricco d'antiche e preziose carte.
Attualmente, il Palazzo ospita il prestigioso Museo diocesano di Arte Sacra.
Condividi "Palazzo Vescovile" su facebook o altri social media!