Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Terme di Viterbo

Viterbo / Italia
Vota Terme di Viterbo!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti

Uscendo da Porta Faul, a circa 1,5 km in direzione Tuscania, ha inizio la zona termale, che ha il suo epicentro nella sorgente del Bulicame, citata da Dante nel Canto XIV dell’Inferno e dai tempi antichi sinonimo di luogo acheronteo, una delle bocche dell'inferno. Le sue acque sulfuree sgorgano alla temperatura di 55°C. Scoperte prima dagli Etruschi, poi dai Romani, che vi costruirono palazzi e terme fin dal 310 a.C., furono visitate da diverse illustri personalità, quali Gregorio IX nel 1350, Niccolò V nel 1450, Michelangelo, che ritrasse i resti delle terme antiche e De Montaigne (1580-1581). I bagni furono distrutti più volte, dai Lanzichenecchi nel 1527 e da una grande inondazione nel 1706.
Dal riconoscimento del valore storico-culturale dell'area e dall'esigenza di sottrarla al degrado, è scaturita nel 1985 la volontà congiunta del Comune e dell'Università di dare vita - sull’area delle Terme - a un Orto Botanico Universitario e a un Parco. Per quanto riguarda le ricostruzioni ambientali, sono stati realizzati esempi di macchia mediterranea, di boschi mesofili caducifogli del viterbese (che rappresentano la flora autoctona), un'oasi africana e un'area di vegetazione delle zone subtropicali australiane.
 

Condividi "Terme di Viterbo" su facebook o altri social media!