Login / Registrazione
Venerdì 30 Settembre 2016, San Girolamo
follow us! @travelitalia

Musei di Viterbo

Viterbo / Italia
Vota Musei di Viterbo!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti

MUSEO CIVICO
c/o Chiostro dell’Ex-Convento di Santa Maria della Verità
Piazza F. Crispi, 2
E’ una delle più antiche collezioni pubbliche del Lazio.
• La sezione archeologica, costituita in parte da una serie di sarcofagi disposti attorno al chiostro, in parte da utensili e vasellame provenienti dalle necropoli del viterbese, si compone di reperti che vanno dall'VIII secolo a.C. al III d.C. Interessante la collezione di manufatti etruschi. Notevole il sarcofago romano della Bella Galiana (III secolo d.C.)
• La sezione storico-artistica presenta dipinti e sculture medioevali provenienti da chiese e conventi cittadini, tra cui si segnalano la Sfinge marmorea (1286) di Pasquale Romano e la Madonna con Bambino di Vitale da Bologna. Dell'Età Moderna si ricorda la Pietà (1515-1516) di Sebastiano del Piombo, e opere di artisti viterbesi come Balletta, Pastura e Romanelli. Il terzo piano conserva un tesoretto medioevale del Cinquecento, un corredo di ceramiche da farmacia del XVIII secolo e disegni della Macchina di Santa Rosa. Il percorso museale si conclude con la Galleria dei Ritratti, omaggio a illustri personaggi storici locali.

MUSEO COLLE DEL DUOMO
Piazza San Lorenzo, 8/A
Il Museo è situato accanto alla cattedrale e ospitato presso le strutture medioevali che un tempo furono sede capitolare. All’interno il giardino archeologico accoglie manufatti di diverso tipo, rinvenuti durante i lavori di allestimento. La galleria espone opere d’importanti artisti viterbesi come Bartolomeo Cavarozzi, Domenico Corvi e Pietro Vanni. Tra i dipinti spicca una Madonna con Bambino (Madonna della Carbonara) del XIII secolo. Inoltre, paramenti sacri, reliquiari e calici appartenuti a papi e cardinali.

MUSEO DEGLI EX VOTO
c/o Santuario della Quercia
Piazza del Santuario
La Quercia (VT)
Il Museo custodisce doni votivi di vario genere, libri corali con miniature del XVI secolo, pergamene e documenti originali di pontefici e vescovi, antichi registri di cronaca e di contabilità del convento. Particolarmente interessante la raccolta di 206 tavolette lignee (sec. XVI-XVIII), tutte dedicate alla Madonna della Quercia.

MUSEO DELLA CERAMICA 
c/o Palazzo Brugiotti
Via Cavour, 67
Il Museo conserva circa 200 reperti, provenienti dal territorio dell'alto Lazio. II secolo, alcuni manufatti della quattrocentesca famiglia Verde e splendidi esemplari dorati in zaffiro blu e rilievo. Vi sono custodite “panate” (brocche utilizzate per la minestra di pane) del XII secolo, manufatti dorati in zaffiro blu a rilievo del XV secolo. Ai secoli successivi appartengono il gruppo della ceramica castrense e vasi da farmacia.

MUSEO DELLA MACCHINA DI SANTA ROSA
Via San Pellegrino, 60
Allestito nella sede dei Facchini di Santa Rosa, il Museo conserva cimeli, libri, fotografie, bozzetti, manifesti e modellini in scala, relativi alla Macchina di Santa Rosa, costruzione in cartapesta, a forma di campanile, che viene trasportata in processione per le vie della città, la sera del 3 settembre. La tradizione risale al 1924.

MUSEO NAZIONALE ETRUSCO
c/o Rocca Albornoz
Piazza della Rocca, 21/b
Il Museo comprende una sezione sull'architettura etrusca del territorio viterbese, con i reperti degli scavi di Acquarossa (decorazioni delle case, vasellame e strumenti di lavoro femminile, VII-VI secolo a.C.) e di San Giovenale (materiali dall'età del Bronzo al III secolo a.C.). Da Civita Musarna provengono un mosaico delle terme, ex voto e monete. Interessante il ciclo delle otto Muse (150 d.C.) che ornavano il fronte scena del teatro di Ferento.
 

Condividi "Musei di Viterbo" su facebook o altri social media!