Login / Registrazione
Domenica 25 Settembre 2016, Sant'Aurelia
follow us! @travelitalia

La Rotonda (Villa Almerico-Capra)

Vicenza / Italia
Vota La Rotonda (Villa Almerico-Capra)!
attualmente: 08.80/10 su 15 voti
Sopra un colle, ove inizia la Riviera Berica, s’erge una fra le più belle ville del Veneto: la celeberrima villa di Valmarana, “La Rotonda”. Palladio, nel suo trattato, inserisce la fabbrica tra quelle di città per la vicinanza a Vicenza. L'architetto così descrive l'ambiente circostante: “Il sito è de gli ameni, e dilettevoli che si possono ritrovare: perché è sopra un monticello di ascesa facilissima,, et è da una parte bagnato dal Bacchiglione fiume navigabile, e dall'altra è circondata da amenissimi colli, che rendono l'aspetto di un molto grande Theatro.”
Su commissione del ricco canonico Paolo Almerico, prelato papale, la costruzione fu iniziata dal Palladio nel 1567-1568: il grezzo fu probabilmente terminato entro il 1570, ma - alla morte dell’architetto (1580) e dello stesso committente - i lavori non erano ancora conclusi, specie con riguardo alla copertura. Nel 1591, il nuovo proprietario Oderico Capra incaricava Vincenzo Scamozzi - allievo e continuatore del Palladio - di portare a termine l’edificio. Infine, nel Novecento, la villa fu acquistata e restaurata dalla nobile famiglia Valmarana.
L’edificio consiste in quattro progetti che ripropongono l'identica soluzione di un pronao civico apposto alle facce laterali di un cubo rigorosamente geometrico. Il progetto iniziale prevedeva che la sala centrale fosse coperta da una cupola semisferica, ma lo Scamozzi apportò qualche modifica alla struttura. Il soffitto semisferico è decorato da affreschi di Alessandro e Giambattista Maganza, mentre sulle pareti laterali sono raffigurate divinità greche realizzate nel Settecento da Lodovico Dorigny. Nelle quattro sale d’angolo si trovano fastosi caminetti decorati da B. Ridolfi. Notevoli sono anche le sculture di Lorenzo Rubini.
La Rotonda, che ha parco e giardino, è considerata la villa più notevole del Palladio, uno dei suoi capolavori. “Più che villa - è stato scritto - la Rotonda ha la grandiosità d'un tempio eretto alla natura, all'arte, alla bellezza, da quel "vicentino" che fu giustamente chiamato il principe degli architetti”
. Nel 1994, la villa è stata inserita nella World Heritage List dell'Unesco.
Condividi "La Rotonda (Villa Almerico-Capra)" su facebook o altri social media!