Login / Registrazione
Domenica 11 Dicembre 2016, San Damaso I
follow us! @travelitalia

Corso Palladio

Vicenza / Italia
Vota Corso Palladio!
attualmente: 07.33/10 su 6 voti
È il cuore di Vicenza, l’arteria principale, il passeggio, il centro per gli acquisti, sempre affollato. Il Corso si è mantenuto inalterato fin dall’epoca romana, quando fungeva da decumano massimo della “Vicetia” di allora. Si estende per circa mezzo chilometro, da Piazza Castello a Piazza Matteotti, e rappresenta una vera e propria galleria di chiese e di palazzi prestigiosi - che vi si affacciano - in buona parte firmati dal Palladio. E’ quindi il luogo ideale per partire alla scoperta della città e dei suoi tesori d’arte e di storia. Molti di questi palazzi sono stati analizzati e descritti nelle apposite schede.
Partendo dunque da Piazza Matteotti, ove sorge il Teatro Olimpico, i principali palazzi che s’incontrano via via sono: Palazzo Chiericati, oggi sede del Museo Civico; Casa Cogollo, detta del Palladio, ma in cui l’architetto non abitò mai; si costeggia il Tempio di S. Corona, grandiosa costruzione romanica che conserva opere di Paolo Veronese e Giovanni Bellini; si trovano poi: Palazzo da Schio, detto “Ca' d'Oro”, perché un tempo i capitelli delle finestre erano dorati; la bella Chiesa di San Gaetano Thiene, costruita dal Frigimelica fra il 1721 ed il 1730; Palazzo Barbaran da Porto che ospita le sedi delle Soprintendenze, il Centro Internazionale di Architettura “Andrea Palladio” ed un museo dedicato al grande Maestro; Palazzo Marcantonio Valmarana, attribuito a Vincenzo Scamozzi; Palazzo Trissino-Baston, sede del Comune e dell’Accademia Palladiana, opera maggiore dello Scamozzi; Palazzo Pojana, realizzato dal Palladio fra il 1561 e il 1566, con un’interessante soluzione architettonica che, scavalcando contrà Do Rode, unisce due edifici; Palazzo Braschi-Brunello, eretto in forme gotico-veneziane intorno al 1480; la chiesa di San Filippo Neri, detta dei Filippini, rifatta verso il 1730; il settecentesco Palazzo Loschi Zileri, opera settecentesca di Ottone Calderari; Palazzo Thiene Bonin Longare, sede dell’Associazione Industriali, opera quasi certa del Palladio; Palazzo Piovene.
Condividi "Corso Palladio" su facebook o altri social media!