Login / Registrazione
Venerdì 9 Dicembre 2016, San Siro
follow us! @travelitalia

Chiesa di Santa Maria in Foro (dei Servi)

Vicenza / Italia
Vota Chiesa di Santa Maria in Foro (dei Servi)!
attualmente: 08.46/10 su 13 voti
La chiesa di Santa Maria in Foro sorge sul lato orientale di Piazza delle Biade, che confina con Piazza dei Signori. E’ chiamata anche Santa Maria dei Servi (o, semplicemente, la Chiesa dei Servi) perché nei primi anni del Quattrocento vi s’insediarono i frati dell'ordine dei Servi di Maria. E’ probabile che l’edificio sia stato costruito sopra i resti di una chiesetta trecentesca, dedicata alla Vergine: in effetti, si può agevolmente notare l'origine medievale dell'edificio, che presenta una complessa decorazione a laterizio con archetti trilobati, risalente alla costruzione del XIV secolo. Ad ogni modo, i lavori di (ri)costruzione - diretti da Giampietro Cirmisone - iniziarono intorno al 1407 e terminarono nel 1425: l’ornamento si protrasse fino al 1432-1435. In seguito, l’edificio fu variamente restaurato ed ampliato. In particolare: nel 1531 fu aggiunto il portale, realizzato da Gerolamo Pittoni e Giovanni di Giacomo da Porlezza; quasi un secolo dopo fu ricostruita la facciata, con l’aggiunta di alcune statue del Marinali e del Calvi.
I Servi Conventuali rimasero in questa chiesa fino alla soppressione dell’ordine, che avvenne nel 1788. La chiesa fu assegnata al Comune di Vicenza, ma pochi anni dopo (1797) fu occupata dalle truppe napoleoniche, che l’adibirono a magazzino militare: infine, fu riaperta al culto nel 1810.
La chiesa conserva all’interno una serie di dipinti notevoli, tra cui primeggiano: Madonna con il Bambino tra i santi Rocco e Sebastiano, di Benedetto Montagna (1533); L'Annunciazione con i santi Antonio, Nicola, Caterina e Lucia, di Alessandro Maganza; La Vergine con i santi Bernardino da Siena, Agata, Filippo Benizi e Caterina di Giambattista Maganza il Giovane. Pregevole è anche l'altare dell'Addolorata, legato alla devozione popolare.
Condividi "Chiesa di Santa Maria in Foro (dei Servi)" su facebook o altri social media!