Login / Registrazione
Mercoledì 29 Marzo 2017, San Secondo di Asti
follow us! @travelitalia

Pietro Rotari

Di famiglia comitale veronese. Allievo di Sante Prunati e condiscepolo del Cignaroli operò in Verona dove sono rimaste varie opere sue in molte chiese di città e provincia, acquistando buona fama.

Chiamato alla corte russa, vi lasciò molte testimonianze della sua valentia.

Il Museo di Castelvecchio conserva un Sant'Antonio Abate, la chiesa di Sant'Anastasia un S. Vincenzo Ferrero. Un fratello di nome Vincenzo fu pure buon pittore.

BIBLIOGRAFIA: Maffei; Zannandreis; Bernasconi; Da Persico; Simeoni; Barbarani.
Condividi "Pietro Rotari" su facebook o altri social media!