Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

Loggia del Consiglio (o di Frà Giocondo)

Verona / Italia
Vota Loggia del Consiglio (o di Frà Giocondo)!
attualmente: 08.00/10 su 2 voti
Cenni storici. Si tratta di una loggia voluta dai maggiorenti del Comune di Verona per le sedute appunto del patrio Consiglio. Ma solo nel 1476 si deciderà di costruire una bellissima loggia con colonne marmoree. Lunghe furono le fasi della progettazione e della costruzione di questa gemma, dovuta ad un ignoto architetto o meglio ad un gruppo di cittadini che vi attese per numerosi anni. I veronesi la chiamano Loggia di Fra’ Giocondo, ma sulla scorta di un’erronea attribuzione avanzata soltanto nell’ottocento.

Architettura ed arte. La splendida Loggia, straricca di rilievi scultorei e di decorazioni pittoriche, è un capolavoro, uno sfoggio esuberante e superbo degli artisti specialmente lombardi che vi hanno lavorato, sicché della vicina regione risente forte l'influsso. I due altorilievi bronzei fusi da Gerolamo Campagna, raffiguranti l'Angelo annunciante e la Vergine Annunciata, furono collocati, per volere del Consiglio cittadino, al centro della facciata: di lì furono tolti un secolo fa. Per nobilitare invece le sale interne della Loggia, una prima commissione per un dipinto era stata data, nel 1566, dal Consiglio, ai pittori Bernardino India e Orlando Flacco. Si tratta del quadro ancora nella Loggia in cui la Beata Vergine col Bambino, fra i Santi Zeno e Pietro Martire, riceve l'omaggio di Verona alla presenza di alcune glorie locali: Gerolamo Verità, Onofrio Panvinio, Gian Battista Montano e Gerolamo Fracastoro. Una serie di commissioni ad artisti era poi stata decretata dal Consiglio nel 1595, in modo da eternare in dipinti le gesta illustri e i felici eventi della città. Nell’ottocento la Loggia fu provvisoriamente adibita a pinacoteca civica; l'edificio si riempì di medaglioni e busti di celebri veronesi: la cosiddetta protomoteca, che poté essere collocata all'interno della Loggia entro il 1871.
Fonte: Notiziario BPV numero 2 anno 1990

Condividi "Loggia del Consiglio (o di Frà Giocondo)" su facebook o altri social media!