Login / Registrazione
Domenica 25 Settembre 2016, Sant'Aurelia
follow us! @travelitalia

Lodovico Dorigny

Artista di grande ingegno e di vasta cultura. Venne da Parigi in Italia, sostando a Roma e a Venezia; poi, nel 1687, si stabilì a Verona dove rimase per sempre.

La sua fama ebbe vasta risonanza: il Principe Eugenio lo chiamò a Vienna per affidargli la decorazione del suo palazzo. Lasciò opere in quasi tutte le città della repubblica veneta.

Il Museo di Castelvecchio possiede Giuda che sogna il sommo Sacerdote Onia. In Sant'Eufemia: San Cristoforo (V alt. a sinistra); in San Luca: La manna nel deserto (presbiterio); nella Cappella dei notai (Palazzo del Comune): Due miracoli di San Zeno. La Villa Arvedi in Grezzana e l'annessa cappella San Carlo hanno suoi dipinti decorativi. È inoltre ricordato un Ratto delle Sabine già nella galleria Giusti.

BIBLIOGRAFIA: Dal Pozzo; Lanceni; Cignaroli; Maffei; Simeoni.
Condividi "Lodovico Dorigny" su facebook o altri social media!