Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

La famiglia Brusasorzi

Famiglia veronese della quale si ha notizia nella seconda metà del 1400 in un Gasparo da Santo Stefano, marangone, che un documento del 1492 indica quale giurato della sua contrada.

Figlio di Gasparo è Agostino col quale si inizia la serie degli artisti di questa famiglia, che nel ‘500 tennero un posto cospicuo nel campo della pittura veronese e dei quali il più noto è Domenico figlio di Agostino.

L'appellativo di Brusasorzi incomincia ad usarsi con Domenico e lo si trova per la prima volta negli atti dell'Accademia del 1543, e non pare che derivi da un certo ordigno per catturare i topi immaginato dal pittore Agostino, come è stato scritto in passato.

A Chiavenna esisteva, un tempo, una famiglia nobile Ricci o Riccio di Brusasorci. Qualcuno ha voluto far derivare da quelli di Chiavenna i Brusasorci di Verona e ha regalato a questi il nome Ricci, ingenerando un equivoco che è durato sino ai nostri giorni.

BIBLIOGRAFIA: Ridolfi; Dal Pozzo; Cignaroli; Zannandreis; Da Re; Bernasconi; Lanceni; Maffei.
Condividi "La famiglia Brusasorzi" su facebook o altri social media!