Login / Registrazione
Sabato 3 Dicembre 2016, San Francesco Saverio
follow us! @travelitalia

Francesco Morone

Allievo del padre Domenico ed emulo del condiscepolo Morando (il Cavazzola), fu un continuatore della tradizione della Scuola Veronese, pur sentendo anch'egli l'influsso degli innovatori, specie del veneziano Carpacci.

Francesco Morone ha saputo dare alla sua pittura un grado elevato di colorito e di grazia, per cui è stato collocato ad un livello superiore a quello del suo maestro.

Lavorò dapprima in collaborazione. Nel 1476 egli pone la sua firma accanto a quella del padre in una pala destinata al convento francescano di Arco. Poi procede solo; l'opera sua si perfeziona e si moltiplica così che tutte le chiese di Verona se ne adornano, come pure le pinacoteche e le gallerie d'Italia e del mondo.

Francesco Morone fu religiosissimo.Volle essere sepolto in abito francescano nella Chiesa di San Bernardino, accanto al padre morto pochi anni prima.

Di Francesco Morone il Museo di Castelvecchio possiede: San Francesco e un gruppo di devoti; Pietà; San Bernardino, Santa Chiara e donatore; I Santi Sebastiano, Paolo, Antonio, Rocco; Madonna dei Moscardo; San Francesco; Cristo deposto dalla Croce; San Bartolomeo apostolo; Gesù lava i piedi agli Apostoli; Le stimmate di San Francesco; L'Evangelista San Giovanni, affresco; L'Evangelista Luca, affresco; Battesimo di Cristo, affresco; L'Evangelista San Marco, affresco; L'Evangelista San Matteo, affresco; La Madonna della Santa Casa con San Giuseppe, San Girolamo, Sant'Antonio abate, San Rocco, affresco; La SS. Trinità e i santi Giovanni Battista e Alberto; La natività e San Giovanni Battista.

Alla Gran Guardia: Trinità, San Giovanni Battista e Sant'Antonio, affresco; a Santa Anastasia: I Santi Paolo, Dionigi, Maria Maddalena e devoti (altare del.transetto), Pentecoste, affresco (IV alt. a destra); a San Bernardino: Crocifissione; a Santa Chiara: Eterno Padre e Santi, affresco (I alt. a sinistra); in Cattedrale: SS. Mattia e Giacomo (III alt. a destra); in Biblioteca Capitolare: Madonna; in San Fermo: Madonna e Santi, affresco (ingresso laterale sinistro.); in Santa Maria in Organo: Madonna e Santi (III alt. a sinistra); Il Salvatore (sagrestia); Teste di dignitari olivetani (sagrestia), Eterno Padre ed Evangelisti, affresco (Cappella Pompei).

Altre opere a Soave, Marcellise, Quinto di Valpantena, Firenze, Milano, Trento. Padova, Bergamo, Piazzola, Londra, Berlino, Budapest, Richmond, Fiesole.

BIBLIOGRAFIA: Vasari; Dal Pozzo; Zagata; Lanceni; Lanzi; Maffei; Da Persico; Zannandreis; Simeoni; Bernasconi; Crowe; G.B. Cavalcaselle; Venturi; Berenson; Caliari; Cipolla; Brenzoni; Fiocco.
Condividi "Francesco Morone" su facebook o altri social media!