Login / Registrazione
Domenica 25 Settembre 2016, Sant'Aurelia
follow us! @travelitalia

Antonio Calza

Allievo del Borgognone, l'insigne pittore di battaglie, fu un buon seguace del Maestro in questo genere d'arte.

Operò in Lombardia e in Toscana; fu poi a Bologna, insegnante in quell’Accademia. Tornò infine a Verona, dove sono ricordati alcuni suoi lavori decorativi in case private e varie tele di carattere storico-religioso tra cui un Giona già nella sagrestia di San Nicolò, e un San Carlo nella Chiesa di San Luca (sotto la cantoria).

Al Museo di Castelvecchio si può ammirare il suo Saccheggio di un paese. Antonio lasciò un figlio di nome Ercole Lorenzo che continuò l'arte paterna senza tuttavia lasciare saggi conosciuti.

BIBLIOGRAFIA: Dal Pozzo; Lanceni; Maffei; Cignaroli; Zannandreis; Bernasconi; Simeoni.
Condividi "Antonio Calza" su facebook o altri social media!