Login / Registrazione
Sabato 3 Dicembre 2016, San Francesco Saverio
follow us! @travelitalia

Antonio Balestra

Pittore e incisore, apprese i primi elementi dell'arte da Giovanni Ceffis, poi fu a Venezia alla scuola del Barocci, quindi a Roma col Maratti dove meritò un premio all'Accademia di San Luca. Fece poi ritorno a Verona dove salì presto in fama di ottimo artista, di sobrio è grande lavoratore.

Le sue opere furono ricercate non solo in Italia ma anche all'estero, specialmente in Germania e in Inghilterra. Il Balestra si dedicò anche all’insegnamento: tra i suoi allievi ebbe il Cignaroli e l'Anselmi. La Scuola pittorica veronese deve al Balestra l'inizio di un suo rinnovamento dopo un lungo periodo di decadenza.

Il Museo di Castelvecchio ha del Balestra: Ritratto di un pittore, Le stigmate di San Francesco, Episodio dei Maccabei e Gesù dormiente. In Duomo (I alt. a destra) sua è La Madonna e i Santi Pietro e Paolo come in Santa Maria in Organo La Madonna e i Santi Antonio da Padova e Caterina (I alt. a destra) e La Madonna fra gli Angeli (I alt. a sinistra). In San Tomaso abbiamo: L'Annunciazione (III alt. a destra); in San Bernardino: San Pietro d'Alcantara (I alt. a sinistra); in S. Teresa degli Scalzi: L'Annunciazione (altare maggiore), Crocifisso (alt. laterale) e Natività (alt. laterale); in Santa Maria del Paradiso: La Madonna e Santi, (Sagrestia); nella chiesa parrocchiale di Bussolengo: L'Annunciazione; a Gazol di Santa Maria in Stelle: La Sacra Famiglia.

Altre sue opere a Venezia, Roma ecc.

BIBLIOGRAFIA: Dal Pozzo; Lanceni; Cignaroli; Zannandreis; Bernasconi; Da Persico; Simeoni; Fiocco (in Enciclopedia Treccani); Federici; Ojetti.
Condividi "Antonio Balestra" su facebook o altri social media!