Login / Registrazione
Martedì 27 Settembre 2016, San Vincenzo de' Paoli
follow us! @travelitalia

Chiesa di San Zaccaria

Venezia / Italia
Vota Chiesa di San Zaccaria!
attualmente: 07.83/10 su 12 voti
La tradizione narra che la chiesa dedicata a San Zaccaria (padre del Battista) sia stata fondata da San Magno nel VII secolo, su un’isola chiamata Ombriola. Il monastero fu costruito dopo l’arrivo del corpo del Santo, che fu donato dall’imperatore d’oriente Leone V. Fu riedificata due volte, la seconda a seguito di un incendio in cui perirono più di cento monache, rifugiatesi nel sotterraneo.
Nel 1515 finisce la costruzione della chiesa attuale, opera di Mauro Codussi. La facciata è tripartita: la parte di mezzo è divisa dalle due laterali mediante colonne binate; il numero delle finestre diminuisce proseguendo dal basso verso l’alto, fino alla sommità dell’edificio, ove un grande arco contiene un’unica apertura circolare. La statua che sovrasta il portale è un San Zaccaria dello scultore Alessandro Vittoria. Il campanile risale al XII secolo ed è uno dei più antichi della città. L’interno è a tre navate, divise da colonne e soffitto a volta a crociera. Le pareti delle navate laterali sono ornate da dipinti di scene religiose, come l'Adorazione dei Magi e l'Adorazione dei Pastori, o di momenti importanti della Storia di Venezia. San Zaccaria conserva molte opere pregevoli, tra cui la pala Vergine col putto in trono, Santi ed Angeli musicanti di Giovanni Bellini (1505).
Per antica tradizione, il 13 settembre d’ogni anno il Doge e la Signoria si recavano in processione al ricchissimo convento delle monache di San Zaccaria, e qui era ricevuto dalla badessa e accompagnato sino all'altar maggiore per assistere alla messa officiata dal patriarca. La data fu poi spostata al giorno di Pasqua, ma la visita dogale rimase tradizione rispettata fino alla fine della Repubblica. L’avvenimento era importante - tra l’altro - perché si trasformava spesso in un’occasione di confronto tra le diverse fazioni della Signoria.
Condividi "Chiesa di San Zaccaria" su facebook o altri social media!