Login / Registrazione
Domenica 2 Ottobre 2016, SS. Angeli Custodi
follow us! @travelitalia

Parco Regionale Campo dei Fiori

Varese / Italia
Vota Parco Regionale Campo dei Fiori!
attualmente: 06.80/10 su 5 voti
Istituito nel 1984, il Parco si estende per 5.400 ettari. E’ formato dal Massiccio del Campo dei Fiori e da quello del Monte Martica, separati dalla Valle Rasa che unisce la Valcuvia alla Valle dell'Olona. Il Parco confina a Nord Ovest con la Valcuvia, a Sud con la città di Varese e a Est con la Valganna, ed è una delle maggiori attrattive naturalistiche della zona. Al suo interno sono state create sei Riserve naturali, raggruppate a seconda delle loro caratteristiche salienti: le zone umide (Riserve naturali Lago di Ganna, Lago di Brinzio, Torbiera Pau Majur e Torbiera del Carecc), i boschi di faggio e abete rosso, i sistemi carsici (Riserva del Monte Campo dei Fiori) e infine i prati magri dalla lussureggiante flora (Riserva della Martica-Chiusarella).
Si distinguono invece per il loro particolare interesse naturalistico otto monumenti naturali, tra i quali citiamo i più noti: il Laghetto della Motta d'Oro, molto interrato, la Cascata del Pesegh, le Forre della Valganna, profonde incisioni dalle pareti scoscese, il Masso erratico di Brinzio e la Fonte del Ceppo, di origine carsica.
La favorevole posizione geografica e le peculiari proprietà geologiche hanno consentito lo sviluppo di una vegetazione assai varia: i pendii sono rivestiti dalle latifoglie. I castagni prosperano fino a 600 metri, con frassino, acero montano e tigli nelle zone più umide. Più in alto incontriamo il faggio, mentre le zone più aride (Monte Martica) sono caratterizzare da pino silvestre e betulle. Il substrato calcareo favorisce la presenza di prati aridi, la cui apparente monotonia è però spezzata da numerose varietà di Orchidee selvatiche, tra cui Vesparia, Moscaria e Gentiana pneumonanthe.
Circa la fauna, accanto a farfalle, libellule e cavallette, i boschi del Parco ospitano caprioli, cervi, e numerosi altri mammiferi e piccoli roditori. Tra le specie di rapaci, si distingue tra stanziali, come il Nibbio bruno, il Falco pennacchiolo, la Poiana, lo Sparviero, l'Astore e il Falco pellegrino, e i migratori, come il Biancone e il Falco di palude. La consistente presenza di chirotteri ha convinto la CEE a finanziare un programma di protezione. Il suolo calcareo e i prati aridi costituiscono l'ambiente ideale per la proliferazione della fauna invertebrata (Lepidotteri, Odonati, Ortotteri).
Condividi "Parco Regionale Campo dei Fiori" su facebook o altri social media!