Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Oratorio della Purità

Udine / Italia
Vota Oratorio della Purità!
attualmente: 07.20/10 su 5 voti
Il settecentesco Oratorio della Purità si trova a fianco del Duomo, sul luogo ove – in precedenza – sorgeva il Teatro di Mantica. La trasformazione del luogo profano in luogo sacro, sicuramente suggerita dalla vicinanza alla cattedrale, fu voluta dal Card. Daniele Delfino, patriarca di Aquileia, e affidata al capomastro Luca Andreoli. L’interno fu diviso in due piani: quello sottostante fu adibito a chiesa ed ora si configura come un’ampia aula piuttosto bassa.
Nel corso dei lavori – completati fra il 1757 ed il 1760 – Giambattista Tiepolo fu incaricato della decorazione della chiesa. All’opera partecipò anche il figlio Giandomenico che – a differenza del padre, orientato al sublime e all’idilliaco – propendeva per una pittura più “realistica” e “naturale”. Giambattista dipinse la bella pala dell’altar maggiore, con l’Immacolata, ed affrescò il soffitto, con l'Assunta al centro e Gloria di Angeli nei due riquadri minori; contemporaneamente, Giandomenico dipingeva le pareti della chiesa – a chiaroscuro su fondo oro – con otto scene di soggetto biblico. L’opera dei Tiepolo fu completata nel 1759 ed è di gran lunga il maggior pregio dell’Oratorio. Notevole anche – sul lato sinistro – la quattrocentesca acquasantiera, con putti sul fusto, dovuta a Giovanni di Biagio da Zuglio.
Condividi "Oratorio della Purità" su facebook o altri social media!