Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Rotonda Pancera

Trieste / Italia
Vota Rotonda Pancera!
attualmente: 06.00/10 su 2 voti
L’edificio risale ai primi dell’Ottocento ed è comunemente attribuito all'architetto Matteo Pertsch, ma il progetto originale non esiste. Intorno al 1831, sono invece documentati interventi d’ampliamento degli architetti de Puppi e Buttazzoni. Comunque sia, Matteo Pertsch è l'architetto che più di ogni altro ha influenzato i modi del costruire nella prima metà dell'Ottocento in Trieste e la Rotonda - commissionata dal commerciante triestino Domenico de Pancera - è la sua opera più eloquente.
Nel progettare l’edificio, Pertsch non ha a disposizione lo spazio razionalmente suddiviso dei lotti del Borgo Teresiano, ma un tessuto urbano frammentario, irregolare a ridosso della città murata; deve costruire in un lotto a Cuneo altimetricamente malagevole. Sull’angolo acuto del lotto, sarà disegnato un tempio semicircolare con ordine gigante e capitelli ionici. L'ordine gigante sostiene una spessa cornice. Le colonne sono addossate al muro nel quale sono ritagliate tre porte-finestre con balaustre tra i basamenti delle colonne stesse. Nella parte superiore, alcuni altorilievi rappresentano scene di ispirazione greco-romana, con intenti didascalici (Coriolano, Lucrezia, Sacrificio di Ifigenia).
Condividi "Rotonda Pancera" su facebook o altri social media!