Login / Registrazione
Domenica 4 Dicembre 2016, San Giovanni Damasceno
follow us! @travelitalia

Palazzo Carciotti

Trieste / Italia
Vota Palazzo Carciotti!
attualmente: 09.71/10 su 7 voti
I vari stili architettonici in voga in Europa nel Settecento, trovano anche a Trieste modo di manifestarsi e di realizzarsi: notevoli gli esempi di palazzi in stile neoclassico, liberty, eclettico, neo-rinascimentale, che diventano dimore delle più ragguardevoli famiglie, o sedi di importanti società importanti d’assicurazione o di navigazione.
Palazzo Carciotti è un esempio tipico dello stile neoclassico. Per volontà del ricco commerciante greco Demetrio Carciotti, esso fu costruito tra la fine del Settecento e i primi anni dell’Ottocento, su progetto dell’architetto Matteo Pertsch. L’edificio ha dimensioni imponenti: lungo 100 metri e largo 40, si trova in posizione preminente, all'inizio del Canal Grande, ben visibile dal mare.
Il palazzo, vera e propria casa-fondaco, comprendeva l'abitazione del proprietario al piano nobile, sedici abitazioni nei piani superiori e al piano terra stalle, rimesse e diciotto magazzini. L’edificio si caratterizza per un'alta cupola aerea e reca - sulla facciata rivolta al mare - una balaustra scenografica con sei statue dello scultore Antonio Bosa, allievo del Canova. Notevoli le sculture in facciata, realizzate dal Bosa e da Bartolomeo Augustini. Il piano nobile è impreziosito da una sala rotonda in stile impero, con sedici colonne. Opera del Bosa, eleganti bassorilievi sopraporta richiamano temi dell’Iliade: le pitture che li completano sono di Giuseppe Bernardino Bison.
Nel 1831 il Palazzo divenne la prima sede delle Assicurazioni Generali; poi fu sede della Capitaneria di porto; oggi è di proprietà del Comune di Trieste.
Condividi "Palazzo Carciotti" su facebook o altri social media!