Login / Registrazione
Sabato 3 Dicembre 2016, San Francesco Saverio
follow us! @travelitalia

Museo Rivoltella - Galleria d'Arte Moderna

Trieste / Italia
Vota Museo Rivoltella - Galleria d'Arte Moderna!
attualmente: senza voti.
La Galleria d’Arte Moderna, fu fondata nel 1872 dal barone Pasquale Revoltella, ricco imprenditore ed esponente di spicco dell'alta società triestina. Alla sua morte, il barone lasciò alla città di Trieste molti suoi beni: tra questi, la sua elegante casa - palazzo neorinascimentale progettato da Friedrich Hitzig nel 1852 ed oggi sede del Museo - e tutto quanto era in esso contenuto. Grazie soprattutto al cospicuo lascito testamentario e ad un’accorta politica di acquisizioni, il Museo si arricchì ben presto di numerose opere d’arte di grande valore. Pochi decenni dopo l’apertura si rese necessario ampliare la sede originaria: quest’obiettivo fu realizzato solo nel 1991, con l’annessione e la ristrutturazione degli adiacenti palazzo Brunner e palazzo Basevi. Il palazzo Revoltella è di stile neorinascimentale e si affaccia elegantemente su piazza Venezia. Nell’area museale vera e propria, che si sviluppa su sei piani, sono esposte circa 350 opere di pittura e scultura.
Al primo piano si visita l'appartamento privato del Revoltella. Al secondo si attraversano gli ambienti più sontuosi del palazzo. Passando poi per la bella “sala a cupola” si entra nel Palazzo Brunner, sede della Galleria d'arte moderna.

  • il terzo piano ospita gli artisti italiani del secondo Ottocento (Domenico Induno, Angelo Inganni, Vincenzo Cabianca, Odoardo Borrani, Giovanni Fattori, Achille Vertunni, Filippo Palizzi, Bernardo Celentano, Tranquillo Cremona e molti altri maestri). Fra i dipinti di maggior valore, La preghiera di Maometto di Domenico Morelli;
  • al quarto piano, accanto a una nutrita raccolta di autori triestini a cavallo fra Ottocento e Novecento, si ammirano le Sale internazionali, dove sono esposte le opere di maggior pregio acquistate dal museo fra il 1885 e la prima guerra mondiale: tele di Giuseppe de Nittis, Luigi Nono, Carl Frithyof Smith, Jean J. Geoffroy; sculture di Domenico Trentacoste e Leonardo Bistolfi;
  • nelle sale del quinto piano sono in mostra opere del primo Novecento italiano. Spiccano i nomi di Felice Casorati, Mario Sironi, Carlo Carrà, Giorgio De Chirico;
  • il sesto piano è dedicato agli artisti italiani del secondo Novecento. Vi sono opere di Giorgio Morandi, Manzù, Fausto Pirandello, Renato Guttuso, Emilio Vedova, Lucio Fontana. Quasi tutte le opere esposte in questa sezione provengono dalle biennali veneziane.


Il Museo ospita mostre temporanee di alto livello, spesso dedicate ad artisti cittadini o comunque regionali. All’interno è presente inoltre una sala auditorium, sede di concerti, conferenze e spettacoli di elevato valore culturale.
Condividi "Museo Rivoltella - Galleria d'Arte Moderna" su facebook o altri social media!