Login / Registrazione
Giovedì 8 Dicembre 2016, Immacolata concezione
follow us! @travelitalia

Chiesa di Sant'Antonio Nuovo

Trieste / Italia
Vota Chiesa di Sant'Antonio Nuovo!
attualmente: 05.43/10 su 7 voti
Nella vasta casa di Antonio Rossetti, lungo il Canal Grande, dove ora sorge l’Hotel de la Ville, esisteva una cappella privata dedicata all’Annunciazione. Il Rossetti ne aveva concesso l’uso pubblico, ma la cappella era piccola e non bastava a contenere il numero crescente dei fedeli. Tra il 1768 e il 1771, sulla testa del Canale, fu quindi eretto un tempio, dedicato a Sant'Antonio da Padova, in stile barocco e con un solo campanile. La chiesa fu presto elevata al grado di parrocchiale, ma - con l’andare degli anni - apparve necessario un ulteriore ingrandimento. Tuttavia, la posa della prima pietra si ebbe solo nel 1827, il completamento e la consacrazione nel 1849.
Prima dell’interramento del Canal Grande, l’acqua giungeva fino sotto l’edificio la cui facciata si rifletteva sul canale stesso. L’elemento architettonico più interessante è senza dubbio la facciata neoclassica a sei colonne ioniche, con il possente pronao rialzato, il timpano e la balaustra con le statue del Bosa, dietro le quali si staglia la cupola ellittica che si eleva al centro della costruzione. La semplicità lineare della facciata ricorda i templi romani e in particolare il Pantheon. All’interno, la grande sala è divisa in scomparti, per mezzo di colonne binate. Notevoli l’affresco dell’abside, le sei pale e le numerose tele di autori dell’epoca. Comunica con la Chiesa la Cappella della Visitazione, che contiene una bella pala di A. Longhi del 1769.
Condividi "Chiesa di Sant'Antonio Nuovo" su facebook o altri social media!