Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Castello San Giusto

Trieste / Italia
Vota Castello San Giusto!
attualmente: 08.40/10 su 5 voti
La storia del Castello San Giusto è legata alle continue guerre tra la città di Trieste, che lottava per mantenere l'indipendenza, e Venezia e l'Austria che volevano sottometterla. Nel 1382, ormai logorata dagli scontri, la città firmò la propria "Spontanea dedizione all'Austria": poté così; mantenere l'autonomia amministrativa, ma dovette accettare di essere "protetta" da un Capitano Imperiale che diveniva, di fatto, capo militare della città.
Nel 1470, l'Imperatore Federico III ordina di costruire sul colle una casa fortificata, per permettere al Capitano un maggior controllo sulla città. Oggi, la costruzione della primitiva "Casa del Capitano", un edificio a due piani sormontato da una torre, è sede del Museo del Castello. Il bastione rotondo che avvolge e protegge l'edificio esistente fu eretto tra il 1508 e il 1509 da Venezia quando, a seguito del Patto di Riva, riottenne il predominio su Trieste. Con il ritorno dell'Austria, i lavori rallentarono: fu costruita in quarant'anni la cortina verso sud e dal 1557 al 1561 lo sperone quadrangolare di sud-est noto come "bastione Hoyos-Lalio", che ora ospita il Lapidario Tergestino. Tra il 1615 e il 1630, fu eretto il "bastione Pomis", di forma triangolare.
Il Castello è il più cospicuo monumento medioevale della città; l'insieme architettonico tradisce il lungo periodo trascorso tra l'inizio e la fine dei lavori (dal 1470 al 1630). La costruzione documenta inoltre l'evolversi nei secoli delle tecniche difensive e tattiche. Eretto sulla vetta del Colle di San Giusto, il Castello costituì; il punto di raccordo e conclusione della cerchia murata entro la quale si era sviluppato l'antico borgo, adagiato sul declivio degradante verso il mare. Ovviamente il Castello non fu la prima costruzione difensiva del luogo: i testi classici parlano di una rocca già ai tempi di Roma, ma è praticamente certo che - già in epoca preistorica - sulla sommità del colle esisteva una struttura tipica, ossia un castelliere, formata da un insediamento protetto da una cinta muraria.
Nella sua lunga storia due soli eventi bellici coinvolsero il castello: nel 1813 le truppe napoleoniche tentarono un'estrema difesa asserragliate al suo interno resistendo quattordici giorni; nel 1945 i soldati tedeschi resistettero alcuni giorni, in attesa dell'arrivo degli eserciti regolari a cui arrendersi. Dal 1930, il Castello è di proprietà del Comune ed è oggi attrezzato a scopo turistico. Attualmente il Castello - in cui diverse stanze, come la sala Caprin sono aperte al pubblico - ospita un Museo Civico dove si trovano esposte armi antiche, ed è sede di mostre periodiche, manifestazioni e, durante l'estate, spettacoli all'aperto. Camminando sugli spalti del Castello, dalle feritoie o soffermandosi sui bastioni, si domina una visuale completa della città, delle sue alture, del suo mare.
Condividi "Castello San Giusto" su facebook o altri social media!