Login / Registrazione
Lunedì 5 Dicembre 2016, San Saba
follow us! @travelitalia

Palazzo dei Trecento

Treviso / Italia
Vota Palazzo dei Trecento!
attualmente: 08.67/10 su 9 voti
Il Palazzo dei Trecento (o della Ragione) prospetta su Piazza dei Signori. Fu eretto verso la fine del XII secolo e – assieme alla Torre Civica – è quanto rimane degli antichi Palazzi Comunali. L’opera fu completata nel 1268, con l’edificio attiguo adibito a carcere. Nel corso dei secoli, il palazzo ebbe diverse destinazioni. Fu sede del Tribunale dei Consoli, luogo di pubbliche assemblee (le cosiddette "Concione"), luogo in cui il Podestà amministrava la giustizia. Ma fu anche sede della suprema assise civica (il Maggior Consiglio) che era composta da trecento membri; da ciò il definitivo nome del palazzo, noto ancor oggi come "Palazzo dei Trecento ".
Il porticato originale – predisposto per alloggiare una cinquantina di cavalieri agli ordini di un capitano – ne percorreva tutto il perimetro. Dopo i lavori del 1552 gli archi furono aperti completamente, mettendo in comunicazione due piazze e creando la loggia del Palazzo dei Trecento.
Il Palazzo è una massiccia costruzione quadrilatera in mattoni, adornata da una merlatura come un fortilizio. Esso si compone di una grande loggia al pianterreno, nella metà anteriore, sovrastata da un ampio salone, al primo piano, cui si accede da una scalinata esterna. Il salone è decorato in stile romanico: si notano ancora scene amorose e di caccia, qualche animale esotico ed una serie di motivi floreali e geometrici.
Dopo la fine dell’Ottocento, la struttura ha subito varie modifiche: è stata spostata la scalinata esterna da Ovest ad Est; è stata rifatta la merlatura ghibellina, che ora è diventata guelfa; sono stati restaurati i danni provocati dalle bombe nel 1944.
Condividi "Palazzo dei Trecento" su facebook o altri social media!