Login / Registrazione
Venerdì 30 Settembre 2016, San Girolamo
follow us! @travelitalia

Oratorio del Beato Enrico

Treviso / Italia
Vota Oratorio del Beato Enrico!
attualmente: 10.00/10 su 2 voti
La “Chiesetta del Beato Erico” è un piccolo tempio votivo che sorge nella parrocchia di Biancade. Ha assunto il nome di Oratorio del Beato Enrico perché la tradizione popolare vuole che questo sia il luogo in cui visse il Beato Enrico da Bolzano. Enrico da Bolzano nacque verso il 1250 e fu operaio e boscaiolo. Non sappiamo perché si sia trasferito, con la famiglia, nel trevigiano. Si pensa però che sia stato convinto da altri suoi compaesani, venuti nella Marca in cerca di lavoro: a quel tempo, in effetti, la zona di Biancade era ricca di boschi; quindi l’attività del boscaiolo vi era certamente diffusa. Enrico viveva in una baracca di legno ma, sempre secondo la tradizione, si recava spesso a pregare alla chiesa di Castello, ove si ritiene siano sepolti la moglie ed il figlio Lorenzo. Rimasto vedovo, Enrico passò i suoi ultimi anni a Treviso in estrema povertà, accettando l’elemosina. Era conosciuto da tutti, frequentava assiduamente le chiese, praticava lunghe veglie in preghiera e severe penitenze. Enrico morì il 10 giugno del 1315: ai suoi funerali, accompagnati da numerosi prodigi, partecipò un’immensa folla di cittadini: si racconta che al momento della sua morte tutte le campane di Treviso iniziarono a suonare da sole. E’ curioso che Enrico sia citato nella novella XI del Decamerone, di Giovanni Boccaccio. Comunque, negli anni successivi alla morte di Enrico, migliaia di persone arrivarono a Treviso per onorare l’arca del Beato posta nel Duomo di Treviso sopra un altare. L’attuale Oratorio non è importante per l’arte o per l’architettura, ma perché rappresenta un luogo di fede e di incontro.
Condividi "Oratorio del Beato Enrico" su facebook o altri social media!