Login / Registrazione
Mercoledì 7 Dicembre 2016, Sant'Ambrogio
follow us! @travelitalia

Museo di Santa Caterina

Treviso / Italia
Vota Museo di Santa Caterina!
attualmente: 06.80/10 su 5 voti
Restaurato di recente, il complesso di Santa Caterina, è divenuto sede museale. La chiesa ospita al suo interno gli affreschi delle Storie di Sant’Orsola di Tomaso da Modena , uno dei capolavori assoluti dell’arte italiana del Trecento. Adiacente alla chiesa, l’ex convento si affaccia internamente su due chiostri cinquecenteschi, a pianta quadrata, entrambi di gusto rinascimentale con portici a colonnato, con archi a tutto sesto e volte a crociera. In questa struttura si sono recentemente insediati i musei Civici di Treviso, che comprendono il Museo di Santa Caterina, il Museo “Luigi Bailo” ed il Museo Casa da Noal: in particolare, dal “Bailo” al Museo di Santa Caterina sono state trasferite la Sezione Archeologica e la Galleria d’Arte Moderna.
  • SEZIONE ARCHEOLOGICA. Comprende vari reperti che risalgono all’Età del rame, del bronzo, del ferro e al periodo paleoveneto; soprattutto spade di bronzo, asce, fibule, vasi ecc. ritrovati dentro e fuori le mura di Treviso, lungo il corso del Sile. Alcuni manufatti di ceramica e terracotta provengono dalla Magna Grecia.
  • GALLERIA COMUNALE D’ARTE MODERNA. Espone opere di artisti dell’Otto-Novecento, soprattutto veneti. In particolare, opere di Arturo Martini (tra cui la Venere dei porti), Guglielmo Ciardi, Giovanni Apollonio, Gino Rossi, Nino Springolo, Juti Ravenna, Sante Cancian, Francesco Terilli, Laurent Russinger, Pietro Lombardo, Andrea Brustolon, Giovanni Marchiori, Arturo Martini, Toni Benetton ed Augusto Murer. Recentemente il patrimonio artistico si è arricchito della collezione del pittore montebellunese Luigi Serena.
Condividi "Museo di Santa Caterina" su facebook o altri social media!