Login / Registrazione
Domenica 25 Settembre 2016, Sant'Aurelia
follow us! @travelitalia

Chiesa di Santa Caterina (ex)

Treviso / Italia
Vota Chiesa di Santa Caterina (ex)!
attualmente: 08.80/10 su 5 voti
La Chiesa di Santa Caterina sorge sulla via omonima. Assieme al convento e a due chiostri, la chiesa fu costruita dall’ordine fiorentino dei Servi di Maria, nell’area detta “piazza della legna". Quest’area ospitava in precedenza il Palazzo dei Da Camino, abbattuto a furor di popolo nel 1312, quando i Da Camino furono cacciati da Treviso. I lavori durarono dal 1346 fino alla fine del Trecento. Al complesso fu aggiunta anche la Cappella dei SS. Innocenti, che probabilmente faceva parte del palazzo preesistente. Nei secoli, la chiesa fu più volte restaurata. In particolare, subì pesanti danni all’inizio del Cinquecento, durante l’assedio della Lega di Cambrai. Per altro verso, Santa Caterina fu sede di altri ordini religiosi ed ebbe varie destinazioni d’uso. Per decreto della Serenissima, i Serviti furono allontanati nel 1772 e sostituiti dalle monache Terziarie Francescane. In epoca napoleonica, il complesso diventò arsenale militare; la chiesa fu spogliata di arredi ed opere d'arte e divisa in piani con soppalchi di legno, mentre la Cappella degli Innocenti fu trasformata in alloggi. Nel 1820 divenne caserma austriaca; in seguito, fino al 1944, fu sede del Distretto Militare. Attualmente, dopo un lungo lavoro di recupero e restauro, la chiesa è diventata la sede principale dei musei Civici di Treviso.
La facciata è dominata da una bifora in pietra d’Istria racchiusa in un arco gotico. L’interno, pure in forme gotiche, è a navata unica, con due soffitti a crociera. Le pareti presentano una bella serie di affreschi, in parte di Tomaso da Modena: il più noto è del 1358 e raffigura Santa Caterina che tiene in mano un modellino della città.
Condividi "Chiesa di Santa Caterina (ex)" su facebook o altri social media!