Login / Registrazione
Lunedì 5 Dicembre 2016, San Saba
follow us! @travelitalia

Castelletto dei Vescovi

Trento / Italia
Vota Castelletto dei Vescovi!
attualmente: 05.00/10 su 2 voti
Il cosiddetto “Castelletto dei Vescovi” sorge a destra dell’abside del Duomo e congiunge il Duomo stesso con Palazzo Pretorio. La costruzione è molto antica: fino al XIII secolo, fu sede dei principi-vescovi, ma non si esclude che, in precedenza, fosse addirittura la sede dei duchi longobardi. L’edificio, assai alto, è coronato da una merlatura ghibellina e si caratterizza per tre ordini di finestre: notevoli le trifore del terzo piano, e la snella torre sovrastante, che presenta due ordini di bifore. Nella sua forma attuale, il Castelletto risale ai primi del Duecento, quando il Vescovo Federico Vanga fece ristrutturare e fortificare la costruzione precedente.
L'edificio si compone di tre corpi verticali: il più basso, oggi interrato, ospitava la cappella di San Giovanni; il secondo ospitava la cappella di San Biagio, ed oggi forma la sacrestia del Duomo; il terzo, il più alto, era il Castelletto in senso stretto, effettiva residenza del principe-vescovo, centro del potere civile e religioso. Restaurato di recente, il Castelletto dei Vescovi rientra nel percorso di visita del Museo Diocesano Tridentino. Una curiosa leggenda vuole che la campana del Castelletto suonasse da sola per annunciare – al Vescovo di Trento, Vigilio – la morte del santo eremita Romedio, che viveva in Anaunia, ossia nella Val di Non.
Condividi "Castelletto dei Vescovi" su facebook o altri social media!