Login / Registrazione
Giovedì 29 Settembre 2016, SS. Michele, Gabriele e Raffaele
follow us! @travelitalia

Torre di Ligny

Trapani / Italia
Vota Torre di Ligny!
attualmente: 09.50/10 su 4 voti
Nel Cinquecento e nel Seicento, le continue incursioni saracene sulle rive siciliane (e in particolare trapanesi, per la ricchezza di sale, tonno e vino) indussero la regina Marianna, moglie di Carlo II e governatrice del Regno di Spagna e Sicilia, a inviare nell'isola il viceré Don Claudio La Moraldo, principe di Ligny ed esperto di arti militari. Il viceré dimostrò subito un vivo interesse per il Trapanese, fece riparare le fortezze esistenti, compresa la Colombaia – cioè il Castello di Mare – e ordinò la costruzione di una nuova torre sugli scogli dell’estremità occidentale di Trapani. Il progetto fu affidato all'architetto Carlos De Grunembergh e la Torre - completata nel 1671 - fu intitolata allo stesso principe di Ligny.
La torre era munita di quattro garitte in muratura e fu provvista anche di fanali, funzionando come torre di segnalazione marittima. Per la sua importanza militare, la Torre fu definita propugnaculum ad urbis tutelam. Fino al 1862 essa fu un fortilizio munito di cannoni; in seguito venne usata come stazione semaforica. Rimase per lungo tempo abbandonata, ma durante l'ultima guerra mondiale fu usata dalla Marina Militare per la difesa antiaerea. Nel 1979 la Torre è stata restaurata su disegno dell'architetto Francesco Terranova e, dal 1983, ospita il Museo del Mare e di Preistoria. 
Condividi "Torre di Ligny" su facebook o altri social media!