Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Castello di Mare (Torre Colombaia)

Trapani / Italia
Vota Castello di Mare (Torre Colombaia)!
attualmente: 08.00/10 su 2 voti
Il Castello di Mare, detto anche Torre Colombaia, sorge sull’omonima isoletta all’imboccatura del porto di Trapani. Esso fu eretto dai Cartaginesi, guidati da Amilcare Barca, nel corso della prima guerra punica. Si narra che il fortilizio fosse poi assalito e conquistato dai Romani del console Numerio Fabio. Certamente, la costruzione fu modificata e divenne un castello vero e proprio sotto il dominio degli Aragonesi: la stessa regina Costanza, moglie di Federico III d’Aragona, pare vi abbia soggiornato per tre giorni nel 1360. Successivamente ampliato da re Martino, il Castello fu ingrandito e abbellito nel 1586, sotto il regno di Filippo I d’Austria, su disegno dell’architetto Camillo Camilliani. Intorno al 1671, per timore di un attacco dei Turchi, il Castello fu infine rafforzato dal viceré Principe di Ligny.
All'esterno, una lapide reca la seguente iscrizione: «AUSPICE CAROLI SECUNDI HISPANIARUM ET SICILIAE REGIS MARIAE ANNAE REGINAE GUBERNATRICIS CLAUDIUS LAMOTALDUS PRINCEPS DE LIGNE DAMBLIZI ET SACRI ROMANI IMPERII SIVERANUS DE FAGNOLLES S. SICILIAE PROREX VIGILANTISSIMUS ISTIUS REGNI SECURITATI HOC PROPUGNACULUM EREXIT MDCLXXI».
Il nucleo originario del complesso è costituito da una grande torre ottagonale, alta 32 metri e inserita in una struttura di forma ellittica. La torre, imponente struttura di avvistamento, mostra tuttora tracce di architettura trecentesca: dalla sua sommità si gode un panorama stupendo che, nelle giornate limpide, arriva all’Africa.
Nel 1848 il Castello fu trasformato in carcere e tale rimase fino al 1965. Di proprietà del Demanio marittimo, oggi il Castello è in stato di abbandono, ma la sua struttura possente - come quella della vicina Torre di Ligny - domina ancora l’insenatura della città.
Condividi "Castello di Mare (Torre Colombaia)" su facebook o altri social media!