Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

Parco del Valentino

Torino / Italia
Vota Parco del Valentino!
attualmente: 09.25/10 su 8 voti
Per il fascino che emana, il Valentino è sicuramente il parco cittadino più conosciuto ed amato. Simbolo di Torino, al pari della Mole Antonelliana, è il più grande parco della città, costruito sulla riva sinistra del Po e sistemato nel 1830. Al suo interno si possono trovare bellissimi angoli fioriti, piccoli ruscelli, laghetti con ponticelli in legno, prati verdi e boschetti con vari tipi di alberi. Presso il monumento all’Arma di Artiglieria, si possono ammirare alcuni esemplari di Ginkgo Biloba, una pianta esistente già 250 milioni di anni fa. Il Parco contiene importanti luoghi storici e naturalistici: il Castello, il Borgo medioevale, l’Orto Botanico, il Giardino Roccioso, la Fontana delle Quattro Stagioni, per citarne alcuni. L'origine del nome è incerta, forse di epoca romana, oppure legata all'esistenza nella località di una cappella votiva dedicata a San Valentino. Il nucleo iniziale del Parco trae le sue origini dalla splendida dimora reale del Castello del Valentino, che prese il nome dal Parco stesso.
Il parco è stato progettato nel 1630 da Carlo Cognengo di Castellamonte; l'opera fu poi proseguita fino al 1660 dal figlio Amedeo. Nella seconda metà dell’Ottocento, dopo vari ampliamenti della città che definirono la grande area nei suoi attuali confini, iniziarono i lavori che avrebbero plasmato il Parco vero e proprio, secondo un progetto in stile romantico del paesaggista francese Barillet-Dechamps (1864). Si ottenne così una migliore sistemazione di viali e boschetti, e si crearono vallette artificiali, un piccolo galoppatoio e un laghetto - poi prosciugato - che veniva usato d'inverno come ``patinoire''.
Al Valentino si svolsero le grandi Esposizioni Internazionali del 1884, 1898, 1902, 1911, 1928. All'interno del Parco sono state realizzate diverse mostre floreali, tra cui Flor '61 che ha lasciato a suo ricordo l'attuale Giardino Roccioso.
Condividi "Parco del Valentino" su facebook o altri social media!