Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Palazzo Madama

Torino / Italia
Vota Palazzo Madama!
attualmente: 07.83/10 su 12 voti
Situato al centro di Piazza Castello, l’edificio è di origine medievale. La costruzione trae origine dalla Porta Decumana (o Porta Praetoria): in effetti, il Palazzo ha incorporato le due torri della Porta, conservandone l’aspetto di un tempo. Guglielmo VII, marchese di Monferrato, divenuto nel XIII secolo padrone di Torino volle qui la sua abitazione. Filippo d’Acaja, fra il 1317 e il 1320, affiancò due torri quadrate a quelle poligonali della porta romana.
Nel Seicento, il Palazzo fu residenza ufficiale delle reggenti al trono, che venivano chiamate “Madame Reali”. Maria Cristina di Francia, moglie di Vittorio Amedeo I, fece iniziare le decorazioni delle sale del suo appartamento, mentre Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours, seconda moglie di Carlo Emanuele III, chiese a Filippo Juvarra di portare a termine un radicale cambiamento dell’edificio. L’architetto messinese progettò le due rampe del maestoso scalone che occupa tutta la grandezza della facciata. L’intero progetto juvarriano non fu però portato a termine, e il resto dell’edificio si presenta oggi come un castello medievale (disegnato da Alfredo d’Andrade).
In definitiva, Palazzo Madama riassume in sé tutta la storia della città di Torino: da porta romana si trasforma nel medioevo in un fortilizio, nel Quattrocento diventa il castello degli Acaja, con quattro torri angolari. Come residenza delle Madame Reali, prende la forma di una reggia barocca. Nell'Ottocento assume il nome di Palazzo Madama in ricordo della residenza delle Madame Reali, e per volontà di Carlo Alberto diviene sede della Regia Pinacoteca e del primo Senato del Regno. Dal 1934 Palazzo Madama è sede del Museo civico di Arte Antica, che conserva - tra l’altro - il celebre “Ritratto d’uomo” di Antonello da Messina.
Condividi "Palazzo Madama" su facebook o altri social media!