Login / Registrazione
Giovedì 29 Settembre 2016, SS. Michele, Gabriele e Raffaele
follow us! @travelitalia

Chiesa di San Filippo Neri

Torino / Italia
Vota Chiesa di San Filippo Neri!
attualmente: 08.67/10 su 3 voti
La chiesa dedicata a San Filippo Neri è la più vasta di Torino: lunga 69 metri e larga 37. La costruzione dell’edificio ebbe inizio nel 1679, su progetto di Antonio Bettino. L’altar maggiore - splendido, barocco, disegnato da Antonio Bertola - fu completato nel 1703. L’assedio francese del 1705-1706 danneggiò l’edificio, ma questo soffriva di altri problemi di stabilità, probabilmente per un difetto delle fondamenta: fatto sta che nel 1714 crollò la cupola. La riedificazione fu affidata a Filippo Juvarra, che vi lavorò dal 1715 al 1730. Per varie vicissitudini, l'edificio fu però terminato dopo il 1823 da Giuseppe Maria Talucchi, cui si deve la facciata neoclassica e la sacrestia. Il frontone sovrastante il portico della facciata fu poi rifatto, nel 1891, da Ernesto Camusso.
Caratteristico della chiesa è il grande pronao di gusto classico, allineato con la manica del chiostro e in asse con l'antistante Palazzo Asinari di San Marzano (Palazzo Carpano). La Chiesa, alla cui costruzione contribuirono tanti architetti, conserva l'impronta juvarriana ed è adorna di importanti pitture: all'altar maggiore vi è la tela di Carlo Maratta (1700) rappresentante "La Vergine, il Beato Amedeo e Santa Caterina"; altri dipinti agli altari laterali sono del Caravoglia, del Solimena, del Trevisani, del Conca e del Milocco. Stupendi sono gli angeli del Plura e le sculture del Bernero e del Clemente. Nella Chiesa vi è un altare laterale particolarmente importante per i Torinesi perché è dedicato al Beato Sebastiano Valfrè (consigliere di Vittorio Amedeo II e sacerdote pio e generoso).
L'adiacente Oratorio fu costruito dal Tavigliano su disegni attribuiti a Filippo Juvarra (1723).
Condividi "Chiesa di San Filippo Neri" su facebook o altri social media!