Login / Registrazione
Lunedì 5 Dicembre 2016, San Saba
follow us! @travelitalia

Palazzo Gazzoli

Terni / Italia
Vota Palazzo Gazzoli!
attualmente: 09.20/10 su 5 voti
Palazzo Gazzoli sorge in Via del Teatro Romano e risale alla fine del Settecento. Fu eretto dalla potente famiglia dei Gazzoli, arricchitasi con il commercio e la gestione di una miniera. In particolare, fu voluto e commissionato da uno dei Gazzoli, Luigi, diventato cardinale nel 1803, dopo aver governato in varie città. Il progetto del complesso è dell’architetto romano Andrea Vici, primo ingegnere della Congregazione delle Acque dello Stato Pontificio. Il complesso comprendeva il Palazzo, la piazzetta antistante e la cappella di famiglia; quest’ultima contiene una lapide datata 1795 e lo stemma dei Gazzoli.
Il Palazzo fu eretto su edifici preesistenti, tra cui un impianto termale d'epoca romana, recentemente riportato alla luce all'interno del cortile. Dell’impianto sono ancora visibili due ambienti: uno dotato di colonnine di mattoni per sostenere il pavimento rialzato degli ambienti riscaldati; l’altro presenta mosaici bianchi e neri. E’ poi visibile una vasca absidata pavimentata in opus spicatum, mattoncini a spina di pesce, e una cisterna.
Il Palazzo ricalca lo schema costruttivo romano tardo-rinascimentale. E’ caratterizzato da una corte interna su cui si affaccia un loggiato a doppio ordine, con volte affrescate a grottesche. Al piano nobile si trovano sale decorate con scene mitologiche e a grottesche, dipinte da Liborio Coccetti. Palazzo Gazzoli ha ospitato per vari anni la Pinacoteca Comunale, poi trasferita al Museo d’Arte Moderna e Contemporanea “Aurelio De Felice”.
Condividi "Palazzo Gazzoli" su facebook o altri social media!