Login / Registrazione
Domenica 11 Dicembre 2016, San Damaso I
follow us! @travelitalia

Musei di Terni

Terni / Italia
Vota Musei di Terni!
attualmente: 06.00/10 su 2 voti
MOSTRA PERMANENTE DI PALEONTOLOGIA
c/o Chiesa di San Tommaso
Via De Filis
Aperta nel 1996, la Mostra è dedicata alla divulgazione scientifico-didattica e si articola su tre sale: la prima contiene una raccolta paleontologica di carattere generale; la seconda espone una bella varietà di reperti fossili che illustrano la storia del bacino sedimentario umbro; la terza è dedicata alle testimonianze di paleoantropologia, specialmente all'Homo erectus e all'Homo di Neanderthal, di cui si sono ritrovati resti nella zona.

MUSEO ARCHEOLOGICO
c/o CAOS (Centro Arti Opificio Siri)
Via Campofregoso, Terni
Con un allestimento funzionale e vari supporti didattici, il percorso si snoda attraverso diciassette sale organizzate in due sezioni, preromana e romana. Queste sono centrate sugli aspetti di vita e sull’evoluzione di Interamna (Terni), la città tra i due fiumi Nera e Serra, abitata fin dalla preistoria dal popolo umbro dei Nahartes.
Il nucleo preromano illustra in sequenza cronologica i materiali dell’abitato delle Marmore, delle necropoli delle Acciaierie (X secolo a.C.) e quelli rinvenuti nel santuario di Monte Torre Maggiore.
La sezione romana accoglie epigrafi, sculture e monumenti funerari di Terni-Interamna, dalla conquista romana del III secolo a.C. fino all’epoca tardo antica.

MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA "AURELIO DE FELICE"
c/o CAOS (Centro Arti Opificio Siri)
Via Campofregoso, Terni
Allestito con criteri innovativi, il Museo ospita opere d'arte che vanno dal XV al XIX secolo, già esposte nella Pinacoteca Comunale “Orneore Metelli” di Palazzo Gazzoli, tra le quali spiccano quelle dei maestri del Rinascimento italiano come Piermatteo d'Amelia e Benozzo Gozzoli o artisti di ambito locale come Niccolò Alunno, Giovanni di Pietro detto Lo Spagna e Pompeo Cocchi. Trovano spazio nel nuovo museo anche la collezione di dipinti naif di Orneore Metelli e quella di sculture di Aurelio De Felice. Sono a disposizione dei visitatori anche le opere grafiche di artisti come Chagall, Mirò, Leger e Kandinsky. Ampio spazio è dedicato all'arte contemporanea con opere di artisti come Turcato, Mastroianni, Pomodoro, Severini, Montanarini, Minucchi, Passalacqua, Chung Eun Mo e altri.

MUSEO DELLE ARMI
c/o Polo di Mantenimento delle Armi Leggere (PMAL)
Viale B. Brin, 149
Alla fine della seconda guerra mondiale, su ordine del Ministero della Difesa, fu possibile raccogliere e classificare circa 7.000 pezzi di armi di ogni tipo – soprattutto armi leggere, usate dalla fanteria – che coprono il periodo dal 1870 ai giorni nostri. Circa 4.000 pezzi, completamente restaurati, costituiscono la “Raccolta Tecnica”, esposta presso il PMAL e continuamente aggiornata con armi provenienti dalle varie fabbriche, da confische ai privati e da musei dismessi. In attesa della apertura effettiva del Museo, la "Raccolta Tecnica" è visitabile l'ultimo sabato del mese previa prenotazione.

MUSEO DIOCESANO E CAPITOLARE
c/o Palazzo del Seminario Vescovile
Piazza del Duomo
Inaugurato nel 2005, il Museo conserva opere d’arte sacra provenienti dalle chiese diocesane. Il percorso abbraccia secoli di storia, attraverso le opere pittoriche e scultorie che vanno dal XV al XIX secolo. Notevole è anche la sezione dedicata agli artisti contemporanei che espone – tra altre – opere di Paolo Borghi, Bruno Ceccobelli, Ricardo Cinalli, Dino Cunsolo, Oliviero Rainaldi.
Condividi "Musei di Terni" su facebook o altri social media!