Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Duomo di Terni

Terni / Italia
Vota Duomo di Terni!
attualmente: 08.00/10 su 4 voti
L'attuale cattedrale, dedicata a Santa Maria Assunta, sorge in Piazza del Duomo, probabilmente sui resti di antiche costruzioni sacre. La più antica di queste, fondata dal vescovo Sant’Anastasio, sembra risalire alla metà del VI secolo. A un successivo edificio tardo-romanico sembra appartenere la cripta del secolo XI. L’edificio fu riedificato dopo il 1174, quando la chiesa dovette essere gravemente danneggiata dall'esercito di Cristiano di Magonza. La struttura fu ampliata e ristrutturata nella prima metà del Quattrocento: forse allora fu aggiunto il portale archiacuto, murato all'ingresso, opera di maestri lombardi. Alla metà del Cinquecento, sotto il pontificato di Paolo III, furono promossi altri radicali lavori di ampliamento: fu innalzata la navata centrale e costruita una grande tribuna. Nel 1585 fu eretto sulla sinistra della facciata un nuovo campanile, in sostituzione di quello romanico crollato; nel 1636 fu costruita la cappella del SS Sacramento. Nel 1653 per iniziativa del vescovo Rapaccioli, l’edificio fu quasi totalmente ricostruito, si dice su progetto del Bernini. Tra il 1730 e il 1740 fu riedificato il campanile. Nel 1762 fu distrutto l'altare seicentesco che venne sostituito da un nuovo altare maggiore. Nel 1933, le condizioni della chiesa resero necessario un intervento di consolidamento, concluso nel 1937 su progetto di Marcello Piacentini; il pavimento fu rinnovato e decorato con stemmi; la parte superiore della facciata fu arbitrariamente completata con una balaustra in travertino e appesantita con le statue di San Valentino e di altri sette Santi vescovi di Terni, scolpite in travertino da Corrado Vigni.
L’interno conserva nel suo insieme il carattere della ricostruzione seicentesca: è diviso in tre navate di tre campate ciascuna, coperte a crociere divise da sott'archi. Nelle navate laterali si aprono cappelle. Le tre navate sboccano in un ampio transetto absidato; l'incrocio con la navata centrale è coperto a cupola, quello con le laterali a crociera, così come il presbiterio. Ai lati di quest'ultimo, in prosecuzione delle navate laterali, sono due cappelle a pianta quadrata, di cui quella a sinistra è coperta a cupola, l'altra a crociera. Notevoli sono l'altar maggiore, in marmo policromo, e l'organo, opera di Luca Neri (1647) su disegno del Bernini: è un organo storico, fra i più belli d'Italia. Tra i dipinti spiccano: la Presentazione al Tempio di Livio Agresti (1569); un'Immacolata Concezione di scuola fiamminga; Santi protettori della città e angeli, affresco della metà del Seicento. Ai lati del portale centrale, sono state malamente collocate una Circoncisione, tavola dipinta a olio di Livio Agresti (1560), e un'Orazione nell'orto, tela di Francesco Cincinnato della prima metà del Seicento.
Interessante, infine, è la cripta, a tre navate e absidata, con volte sostenute al centro da quattro colonne. Vi si trova la tomba di Sant’Anastasio.
Condividi "Duomo di Terni" su facebook o altri social media!