Login / Registrazione
Lunedì 26 Settembre 2016, SS. Cosma e Damiano
follow us! @travelitalia

Chiesa di Santa Maria del Carmine

Terni / Italia
Vota Chiesa di Santa Maria del Carmine!
attualmente: 08.67/10 su 6 voti
Addossata ai resti dell’Anfiteatro Fausto, la chiesa sorge nei giardini vescovile. Fu eretta per volontà della Confraternita del Carmine costituita ai primi del Cinquecento. L'origine di quest'associazione è attribuito alla crescente devozione che il popolo ternano nutriva nei confronti di un'immagine della Madonna col Bambino, dipinta sul muro esterno dell’Anfiteatro. Scopo principale della Confraternita era di andare per strade, piazze e osterie della città per correggere chi bestemmiava. La Confraternita s'impegnò a costruire una prima cappella dedicata alla Madonna del Carmine, che divenne poi una vera e propria chiesa. I lavori di ostruzione iniziarono verso il 1602, proseguirono per oltre un secolo e si conclusero solo nel 1783, con il completamento della facciata. La Chiesa fu edificata anche con i materiali risultanti dalla demolizione di una parte delle mura.
La facciata, neo-cinquecentesca e realizzata in laterizio, è caratterizzata da semplici rapporti tra risalti e superfici lisce, e appare quasi una ripresa di modelli tardo-cinquecenteschi. Un fregio liscio lo spartisce in due ordini; quello inferiore è a sua volta diviso orizzontalmente da quattro paraste lisce in tre spazi, che subiscono nuove frammentazioni per la presenza di una cornice mediana.
L’interno è quasi completamente decorato da stucchi e affreschi, opere di Andrea Polinori e Lorenzo Carosi che ornano le cappelle laterali. Sull’altar maggiore spicca la Madonna col Bambino, affresco staccato di originaria stesura gotica, con ritocchi rinascimentali. Il presbiterio è coperto da una grande cupola. Importante è la immensa tela che costituisce il soffitto, opera di Pietro Taloni e Paolo Barla.
La chiesa è attualmente sconsacrata. Dopo un recente restauro, è stata adibita a usi culturali, specialmente come auditorio.
Condividi "Chiesa di Santa Maria del Carmine" su facebook o altri social media!