Login / Registrazione
Sabato 1 Ottobre 2016, Santa Teresa di Lisieux di Gesù Bambino
follow us! @travelitalia

Osservatorio Astronomico di Collurania

Teramo / Italia
Vota Osservatorio Astronomico di Collurania!
attualmente: 06.00/10 su 1 voti
Posto in Via Mentone Maggini, l’Osservatorio è dedicato al fondatore, il teramano Vincenzo Cerulli. La struttura, chiamata anche “Specola di Collurania”, fu fondata nel 1892, dopo il ritorno del Cerulli dalla Germania, dove si era recato per perfezionarsi nei calcoli d’orbita. Le prime osservazioni del 1896 permisero di studiare a fondo la topografia e le variazioni dell’aspetto superficiale del pianeta, che portarono il Cerulli a presentare la “Teoria ottica” giungendo alla conclusione che l’osservatore, sulla base di caratteristiche ottiche del telescopio usato, compie una integrazione visiva raccordando tra loro macchie scure al limite della visibilità e perciò vedendo configurazioni non aventi alcun significato fisico. Tale osservazioni furono evidenziate anche dagli astrofisici Schiaparelli e Lowell.
Vincenzo Cerulli si dedicò con passione all’astronomia di posizione osservando asteroidi, comete e stelle doppie e calcolando autonomamente le orbite. Nella notte del 2 ottobre 1910 scoprì un nuovo pianeta che battezzò “Interamnia” dal nome latino di Teramo.
Di Cerulli si ricordano i metodi di elaborazione del calcolo delle perturbazioni sia sulle orbite dei pianeti sia su quelle stellari. Nel 1917 donò allo Stato la Specola di Collurania a condizione che venisse impegnata per studi indipendenti dell’astronomia. In breve volgere di tempo la Specola divenne uno dei maggiori centri astronomici italiani, diretto da illustri scienziati. Le attività svolte nell’Osservatorio sono molteplici. Si va dall’astrofisica nucleare, lo studio dei processi nucleari che avvengono all’interno delle stesse, all’evoluzione stellare sia teorica che osservativa, che permette lo studio dell’età e della genesi della nostra galassia. Altri campi di interesse significativo sono quelli dello studio dell’Universo vicino su grande scala a quello delle supernovae, le fasi stellari finali della vita di una stella. Queste attività si affiancano a quelle tecnologiche. 
Condividi "Osservatorio Astronomico di Collurania" su facebook o altri social media!