Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Chiesa di Sant'Anna dei Pompetti

Teramo / Italia
Vota Chiesa di Sant'Anna dei Pompetti!
attualmente: 05.50/10 su 4 voti
Sorge in Via Antica Cattedrale, nel cuore del centro storico di Teramo. L’edificio è addossato al bastione della Torre Bruciata, molto vicino alla Chiesa di Santa Caterina: in antico entrambe le chiese facevano parte del complesso dell'antica cattedrale di Santa Maria Aprutiensis.
La prima costruzione elevata sull'area del sito dell'attuale Sant’Anna, fu una domus romana. Nel periodo bizantino, sui ruderi di questa domus fu eretta la prima chiesa, la Cattedrale di Sancta Maria Aprutiensis, che fu completamente distrutta nel 1155 dalle orde normanne di Roberto di Bassavilla, Conte di Loretello: secondo la tradizione, rimasero in piedi solo le due Cappelle ove era custodito il corpo del Vescovo aprutino San Berardo di Pagliara (1116-1122). La chiesa, così ridotta di dimensioni, fu dedicata a San Getulio, mentre la nuova Cattedrale fu edificata poco distante e in essa, nel 1175, fu trasportato il corpo di San Berardo. L'incendio del 1155 e il successivo reimpiego del materiale della vecchia cattedrale non permettono di intravedere quali fossero le caratteristiche architettoniche dello stabile.
Nel Quattrocento furono realizzati la volta a crociera della campata sinistra e l’affresco dietro l’Altare ligneo (altare oggi scomparso), e nel Cinquecento fu posto in opera un nuovo ammattonato, poi demolito dal Savini nel corso dell’Ottocento per riportare la chiesa al livello originario. Nel 1764 la famiglia teramana dei Pompetti lega il suo nome all’ultimo titolo dell’antica Cattedrale, facendo restaurare la Sacrestia.
L'attuale chiesa, più piccola della precedente, è costruita in pietra e laterizi. La facciata, assai semplice, è aperta da un ingresso ed è completata da un campanile a vela che si alza sulla destra.
L'interno è formato da un'unica aula. Una porzione della pavimentazione è stata rimossa per collocarvi delle lastre di vetro trasparente per rendere fruibile il sottostante mosaico del pavimento romano di epoca repubblicana. L'aula ha mura con pietre e mattoni a vista, con le campate quadrangolari poggianti su semicolonne addossate ai pilastri. La prima campata ha la copertura a tetto, la mediana in laterizio, la campata che sovrasta l'altare ha le volte a crociera in mattoni. A destra della campata mediana vi è una nicchia sul triforio dell'antica cattedrale di epoca bizantina, che accoglie due colonne di marmo cipollino, sovrastate da capitelli corinzi che, forse, provengono dalla sottostante domus. Tra le pitture conservate, una Maestà tra due sante di Giacomo da Campli, attivo nel Piceno teramano e ascolano nella seconda metà del Quattrocento. Dietro l'altare, infine, si possono ammirare degli affreschi (XIV-XV secolo) con l'immagine della Madonna al centro. 
Condividi "Chiesa di Sant'Anna dei Pompetti" su facebook o altri social media!