Login / Registrazione
Mercoledì 28 Settembre 2016, San Venceslao
follow us! @travelitalia

Anfiteatro Romano

Teramo / Italia
Vota Anfiteatro Romano!
attualmente: 10.00/10 su 3 voti
Presso la Cattedrale, in Via San Berardo – durante i lavori di sistemazione urbanistica del 1939 – furono riportati  alla luce cospicui resti di due edifici dello spettacolo d'epoca romana: l'anfiteatro e il teatro.
Edificato tra il I e di II secolo d.C., l’Anfiteatro presenta pianta ellittica con un perimetro di 208 metri circa, l'asse maggiore di 74 metri e l'asse minore di 56. Si conservano i resti dell'anello murario esterno, alto circa 12 metri, con cortina in opus latericium e il muro perimetrale in opera a sacco. Sul muro, nella parte interna, vi sono i resti degli attacchi dei muri radiali interni, distanti tra loro due metri circa, aventi copertura a volte a botte, su cui poggiavano le gradinate. Nella parte alta della struttura, sull'ultimo anello, si innalzano le decorazioni architettoniche a lesene. Nella muratura lungo gli assi principali della struttura vi sono diverse aperture ad arco e, in corrispondenza dell'asse principale, è presente una triplice apertura per il cui tramite era possibile accedere direttamente alle gradinate per il pubblico, di cui non rimane traccia.
L'ingresso principale si apriva a est sull'asse minore. La pavimentazione della struttura è stata riportata alla luce sei metri di profondità rispetto all'attuale livello stradale. Nel 1583 il Vescovo di Teramo, come testimonia una visita pastorale conservata nell'archivio diocesano della città, capì che nelle vicinanze della Cattedrale si conservavano resti importanti dell'antica città e ordinò la rimozione della terra nelle vicinanze dell'imponente muro che si emergeva negli orti vicini. Agli inizi del XX secolo i resti che riemersero vennero confusi, come testimonia il Savini (1917), con quelli dell'adiacente teatro che proprio in quegli anni cominciò a riemergere dalla terra. Nel 1937 gli scavi identificarono meglio la struttura e divennero ancora più visibili nel lato nord-sud con l'abbattimento di alcuni edifici ottocenteschi che erano addossati sulla muratura esterna.
In epoca medievale, l'Anfiteatro venne utilizzato, insieme al Teatro, come cava di materiale per la costruzione di nuovi edifici, tra cui la Cattedrale. Quest'ultima riutilizza parte del materiale, soprattutto pietre scolpite, e ne occupa addirittura una parte. Secondo la tradizione locale l'anfiteatro venne utilizzato anche come fortezza militare e - dal XVIII secolo – sopra una parte della struttura, fu costruito l'edificio dell'ex Seminario.
Condividi "Anfiteatro Romano" su facebook o altri social media!