Login / Registrazione
Venerdì 9 Dicembre 2016, San Siro
follow us! @travelitalia

Musei di Taranto

Taranto / Italia
Vota Musei di Taranto!
attualmente: 10.00/10 su 4 voti
MARTA MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE
Sede provvisoria di Pal. Pantaleo
Rampa Pantaleo, 6
su Corso Vittorio Emanuele II

Istituito nel 1887, il MARTA è tra i più importanti musei dell’Italia meridionale. Espone numerosi reperti, soprattutto di epoca greco-romana. Il nucleo principale della raccolta è formato dai reperti archeologici rinvenuti nell'area urbana, soprattutto nella necropoli, che vanno dalla fine dell'VIII secolo a.C. all'età romana. La raccolta è divisa in tre sezioni. La Sezione delle oreficerie, che comprende i famosissimi e stupendi “Ori di Taranto”: anelli, orecchini e diademi provenienti da corredi funerari di età ellenistica (IV-I secolo a.C.). La Sezione preistorica, dove sono raccolte le testimonianze delle culture preclassiche della Puglia. La Sezione dedicata a Taranto nel periodo greco-romana, che espone tombe monumentali, sculture in marmo, tombe monumentali e ceramica.
L'importanza del museo risiede soprattutto nel criterio scelto di presentare materiali del luogo, e di collocare i reperti nel proprio contesto: non si ha quindi una fredda esposizione di oggetti, ma la presentazione di documenti e testimonianze di un tratto di storia antica. Interessanti le statue locali, realizzate con il marmo bianco proveniente dalle cave dell'isola greca di Paro, e le sale dedicate alla ceramica di provenienza tarantina, dalla fondazione della colonia spartana alla metà del VI secolo a.C.

MUSEO ETNOGRAFICO “ALFREDO MAJORANO”
c/o Palazzo Galeota
Via Duomo, 234

In cinque sale tematiche, espone buona parte del materiale etnografico raccolto dallo studioso tarantino Alfredo Majorano. Sono reperti legati al mare, alla terra e al lavoro quotidiano, che raccontano vari aspetti della vita pugliese del passato. La prima sala, dedicata al Majorano, contiene foto, saggi, articoli, nonché un grande plastico della vecchia Taranto, che introduce alle importanti tradizioni pasquali. La seconda sala espone i giochi di una volta, e una serie di fischietti e manufatti in terracotta. La terza sala illustra la ritualità magico-religiosa della regione, e la speciale devozione a San Pietro e ai Santi Medici Cosma e Damiano. La quarta sala è dedicata agli strumenti di lavoro usati nelle zone rupestri delle gravine, nella pesca, nei campi, nella pastorizia, e alle antiche attrezzature per la produzione del latte, del vino e dell’olio. L’ultima sala presenta il Natale e la devozione religiosa espressa con ex voto di cera e d’argento. Contiene anche una bella collezione di ceramiche pugliesi.

MUSEO OCEANOGRAFICO DEL CNR
c/o Istituto Talassografico
Via Roma, 3

Gestito dal CNR, è un museo di biologia marina, a carattere scientifico e didattico. In due sale sono esposti numerosi esemplari di flora e fauna marina raccolti nella costa ionica, e in altri mari temperati o tropicali, nonché vari attrezzi per la pesca. Molto interessanti sono le collezioni di molluschi, crostacei, mammiferi marini. Fra le curiosità, spicca un bellissimo esemplare di ostrica marina, la Tridacna Gigas, che per forma e dimensioni era un tempo usata come acquasantiera nelle chiese.
Condividi "Musei di Taranto" su facebook o altri social media!