Login / Registrazione
Giovedì 29 Settembre 2016, SS. Michele, Gabriele e Raffaele
follow us! @travelitalia

Monastero di San Michele

Taranto / Italia
Vota Monastero di San Michele!
attualmente: 08.00/10 su 5 voti
Il Monastero di San Michele, detto anche delle Cappuccinelle, sorge all’inizio di Via Duomo. Fu voluto dalla nobile famiglia dei Protontino per le “povere orfanelle native di Taranto, figlie di buoni cittadini, nate da legittimo matrimonio”. I lavori ebbero inizio nel 1713 e andarono un po’ per le lunghe: comunque, nel 1763, il Monastero fu occupato da due monache clarisse e da dieci orfanelle. Dopo l’unità d’Italia, l’edificio fu più volte rimaneggiato ed ebbe varie destinazioni, divenendo via via convento di clausura, caserma dei Carabinieri, scuola, alloggio di ufficiali dell’esercito, ufficio postale.
La struttura esterna presenta linee severe e rigorose, estranee ai preziosismi tipici del Settecento. L'elemento architettonico più rilevante è il Chiostro quadrangolare – con archi a pieno sesto – intorno al quale si dispongono le celle dei piani superiori, i locali di servizio e quelli destinati alla vita comunitaria.
La chiesa ha pianta rettangolare, e presenta una navata unica, coperta da tre volte arricchite da stucchi. Le pareti presentano tre arcate cieche per lato, delimitate da quattro pilastri dorici. Il presbiterio, limitato da una notevole balaustrina in marmi policromi, conserva all'altar maggiore una secentesca statua dell'Immacolata.
Attorno al Monastero sono fiorite importanti Confraternite, tra cui la “Confraternita della Santissima Trinità dei Pellegrini” e la “Confraternita dell'Immacolata Concezione di Maria Santissima”.
Condividi "Monastero di San Michele" su facebook o altri social media!