Login / Registrazione
Giovedì 8 Dicembre 2016, Immacolata concezione
follow us! @travelitalia

Ex Chiesa di San Nicolò

Spoleto / Italia
Vota Ex Chiesa di San Nicolò!
attualmente: senza voti.
Il complesso di San Nicolò, chiesa e convento, sorge in Via Cecili e forma una delle strutture architettoniche più interessanti di Spoleto. Sorto nei primi anni del Trecento, fu retto dagli Agostiniani e – fino al Quattrocento – fu un attivissimo centro religioso e culturale. La biblioteca del convento ospitò importanti eruditi; tra questi, nel 1512, anche Martin Lutero. Il declino del complesso cominciò nel Seicento: danneggiato dal terremoto del 1767, esso fu poi abbandonato e, nell’Ottocento, fu adibito ad usi disparati. Restaurato intorno al 1960, oggi è un centro congressuale ed espositivo.
La facciata, a due falde e a capanna, è semplice ed è formata da conci squadrati di pietra locale; al centro si apre un bel portale a ogiva, caratterizzato da semplici motivi gotici, e sormontato da una lunetta dipinta che rappresenta una Madonna e Santi Agostino e Nicolò (1402).
L’interno, a navata unica, è formato da un’ampia sala rettangolare, spoglia delle ricche decorazioni che originariamente la completavano. Si notano quattro contrafforti angolari e la copertura a capriate. Sul fondo si apre una bella abside poligonale slanciata e sottolineata da costoloni, tra i quali si aprono le bifore della galleria. Le pareti recano visibili tracce di affreschi del XV e XVI secolo.
Sottostante all’abside di San Nicolò, è la coeva Chiesa di Santa Maria della Misericordia, già oratorio del complesso agostiniano. Interessanti sono anche i due chiostri del Convento, che risalgono ad epoche diverse.
Condividi "Ex Chiesa di San Nicolò" su facebook o altri social media!