Login / Registrazione
Martedì 27 Settembre 2016, San Vincenzo de' Paoli
follow us! @travelitalia

Chiesa di San Domenico

Spoleto / Italia
Vota Chiesa di San Domenico!
attualmente: 08.00/10 su 1 voti
La Chiesa di San Domenico sorge sulla piazza omonima. Fu eretta a cavallo fra il XIII ed il XIV secolo, in sobrio stile gotico, sui resti di una cappella preesistente, intitolata al Salvatore.
Tutto l’esterno è decorato con grandi fasce rosse e bianche, i colori delle pietre. La parete orientale mostra una porta dall’ornato elegante, sopra la quale si trova un affresco del Cristo benedicente, opera cinquecentesca del perugino Perino Cesarei. Notevole anche il campanile, la cui parte superiore fu costruita nel Cinquecento. L’interno si presenta a navata unica, con transetto e varie cappelle, fra cui è notevole quella della Maddalena. Nel Seicento furono apportate all’interno varie aggiunte barocche, ma queste (decorazioni ed altari) furono eliminate con il restauro del 1934-1937, che ripristinò i primitivi caratteri gotici dell’interno stesso. Le pareti sono decorate con numerosi affreschi dei secoli da XIV a XVII, tutti, ovviamente, di carattere religioso.
Tra le varie opere d’arte qui conservate, spiccano il Trionfo di San Tommaso d’Aquino, di ignoto autore del primo Quattrocento, la bella tela della Madonna col Bambino e quattro sante, opera settecentesca di G. Lanfranco, e – sull’altare maggiore – uno stupendo Crocifisso dipinto del Trecento. In un reliquario d’argento della cappella absidiale sinistra è custodito un chiodo, che la tradizione fa derivare dalla Croce di Cristo. Da questa cappella si può scendere nella cripta di San Domenico, decorata con affreschi votivi del Tre-Quattrocento: in origine, questa era una chiesa dedicata a San Pietro Martire.
Condividi "Chiesa di San Domenico" su facebook o altri social media!