Login / Registrazione
Domenica 11 Dicembre 2016, San Damaso I
follow us! @travelitalia

Palazzo Vermexio

Siracusa / Italia
Vota Palazzo Vermexio!
attualmente: 03.50/10 su 4 voti
Palazzo Vermexio, chiamato anche “Palazzo del Senato”, è sede del Comune di Siracusa. Prospetta su Piazza Duomo, e parti delle sue fondamenta sorgono sui resti di un tempio ionico della fine del VI secolo a.C., forse dedicato ad Artemide L’edificio fu commissionato nel 1629 dal Senato della città – fino ad allora ospite nel Palazzo della Camera Reginale e poi nel Palazzo Beneventano del Bosco – all'architetto siracusano di origine spagnola Giovanni Vermexio. La costruzione fu completata in tre anni.
L’edificio presenta peculiari caratteristiche architettoniche, che ebbero vasto seguito nell'edilizia siracusana dei secoli successivi. Il Vermexio, infatti, è riuscito a fondere mirabilmente le forme classiche rinascimentali con quelle sfarzose dello stile spagnolo: timpani sui balconi, cornici spezzate e sporgenti, nicchie, capitelli ornati di conchiglie e maschere. Le nicchie vuote avrebbero dovuto ospitare statue marmoree dei re di Spagna, commissionate a Gregorio Tedeschi, ma per la morte prematura, quest’ultimo portò a compimento solo la grande aquila a due teste coronate, simbolo dell'impero spagnolo: la statua sovrasta il balcone centrale.
Dopo il 1850 la struttura originale del palazzo fu modificata con l'aggiunta del piano attico per l'ampliamento degli uffici del Comune. Il Palazzo fu anche adibito a teatro, dal 1740 al 1880.
Vermexio – chiamato il “lucertolone”, forse per il suo aspetto fisico – firmò alcune sue opere scolpendo, in angoli più o meno in vista, una lucertola. Il palazzo in questione è stato “autografato” dall'artista nell'angolo sinistro del cornicione del prospetto principale.
Condividi "Palazzo Vermexio" su facebook o altri social media!