Login / Registrazione
Giovedì 8 Dicembre 2016, Immacolata concezione
follow us! @travelitalia

Palazzo Beneventano del Bosco

Siracusa / Italia
Vota Palazzo Beneventano del Bosco!
attualmente: 05.67/10 su 6 voti
Il Palazzo Beneventano del Bosco prospetta su Piazza Duomo, nell’isola di Ortigia. Eretto nel Quattrocento dalla famiglia Arezzo, fu sede della Camera Reginale e del Senato cittadino. Nel 1778 l'immobile fu acquistato dal barone Guglielmo Beneventano. Su disegno dell’architetto Luciano Alì, cominciò subito il rinnovamento dell’edificio: la semplice ma possente struttura quattrocentesca, si trasformò nel più rappresentativo palazzo dell’Ortigia barocca. I lavori di restauro durarono più di dieci anni. Nel 1788 si mise mano alle decorazioni: gli stucchi sono del palermitano Gregorio Lombardo, mentre gli affreschi e le pitture dei sopraporta sono di Ermenegildo Martorana; i cristalli furono fatti venire da Malta e da Venezia.
Nella facciata spiccano il monolite con le armi gentilizie dei Beneventano e l’epigrafe che ricorda la visita del Re Ferdinando di Borbone (25 aprile 1806). Per un vestibolo con volta decorata, si accede al primo cortile, dall’agile prospetto che richiama i modelli della facciata. L’effetto di profondità è aumentato dalla sapiente distribuzione delle proporzioni dello scalone centrale e dei due fornici laterali che aumentano l’effetto scenografico e volumetrico. In alto, severi mori, muti guardiani, scrutano i visitatori.
La pavimentazione del cortile è formata da un bellissimo acciottolato bianco e nero, che disegna per terra un fantasioso tappeto di pietra. I due piccoli vestiboli che fiancheggiano lo scalone centrale immettono nel secondo cortile nel quale spiccano la fontanella pensile figurata con mascheroni e la balaustra fiorita traforata del terrazzino. All’interno, elegante e sobria è la cappella, con il pavimento in ceramica policroma.
Condividi "Palazzo Beneventano del Bosco" su facebook o altri social media!