Login / Registrazione
Domenica 4 Dicembre 2016, San Giovanni Damasceno
follow us! @travelitalia

Palazzo Bellomo

Siracusa / Italia
Vota Palazzo Bellomo!
attualmente: 09.33/10 su 3 voti
Palazzo Bellomo sorge in Via Capodieci, nella parte meridionale dell’isola di Ortigia, e ospita l'omonima Galleria regionale di arte medioevale e moderna (*). Eretto fra il XIII e il XIV secolo, è considerato l’opera più completa dell’architettura sveva in città. Il Palazzo s’inquadra nella ripresa edilizia che l'imperatore Federico avviò nella città, dopo la costruzione di Castello Maniace. Nel 1365, il palazzo passò in proprietà ai Bellomo, nobile famiglia romana venuta in Sicilia al seguito di Federico II d'Aragona. È di questo periodo la sopraelevazione del palazzo che presenta evidenti influssi di arte catalana del Quattrocento, riconoscibili in nobili bifore e trifore presenti nel prospetto e nella luminosa scalea, che s’innesta sul portico svevo. Nel 1722 il Palazzo fu acquistato dalle monache dell'attiguo monastero di San Benedetto, che utilizzarono la struttura come magazzino e dormitorio. Con l’espropriazione del 1866, si fece un uso improprio del complesso, fino a quando, nel 1901, fu ceduto all'Amministrazione delle Belle Arti, che operò i primi restauri.
L’edificio è il risultato di due fasi costruttive distinte: quella dell’epoca sveva, che si nota nella struttura bastionata del pianterreno, e una successiva fase di ricostruzione quattrocentesca, individuabile in tutto il piano superiore. La compatta facciata ha al pianoterra le linee della fortezza, a conci squadrati, con l'unica apertura rappresentata dal portale ogivale, chiuso da lunetta, e due finestre. All'interno la struttura sveva rimane evidente in tutto il piano terra, e principalmente nel vestibolo, caratterizzato da volte a crociera, segnate da costoloni terminanti in mensolette, con un'aquila scolpita nella chiave di volta.
Condividi "Palazzo Bellomo" su facebook o altri social media!