Login / Registrazione
Venerdì 30 Settembre 2016, San Girolamo
follow us! @travelitalia

Palazzo Arcivescovile

Siracusa / Italia
Vota Palazzo Arcivescovile!
attualmente: 08.67/10 su 3 voti
Importante per la Storia di Siracusa, il Palazzo Arcivescovile sorge in Piazza Duomo. Il primo edificio risale all’epoca della dominazione sveva: di queste origini rimangono segni visibili nel portico, in una piccola cappella, nelle volte a crociera che richiamano quelle di Castello Maniace e di Palazzo Bellomo. Il palazzo antico fu rimaneggiato nel periodo aragonese e definitivamente modificato nei primi anni del Seicento.
In effetti, l’edificio attuale fu costruito nel 1618 per volontà del vescovo Torres e su disegno dell’architetto Andrea Vermexio. Pur avendo subito qualche modifica successiva – soprattutto nel Settecento, con l’aggiunta del terzo ordine, e nell’Ottocento, con la trasformazione delle finestre in balconi – il Palazzo ha mantenuto le sue caratteristiche principali: semplicità di linee ed eleganza.
All’esterno, la parte centrale del prospetto, definita da paraste, termina in alto col timpano della trabeazione, su cui spicca lo stemma vescovile, Il timpano appare come inglobato nell’attico realizzato nel 1762, su progetto architetto Louis Alexandre Dumontier. Nell'atrio primo era collocata, un tempo, la bellissima statua di marmo del celebre Antonello Gagini, raffigurante Santa Lucia, qui posta dal vescovo siracusano Platamone nel 1527, in memoria della liberazione dalla peste del 1522. All’interno un vestibolo settecentesco, caratterizzato da colonne monolitiche di granito egiziano, introduce a un secondo cortile, settecentesco, su cui prospetta la cosiddetta “Casa degli Esercizi”, costruita nel 1762.
Condividi "Palazzo Arcivescovile" su facebook o altri social media!