Login / Registrazione
Venerdì 9 Dicembre 2016, San Siro
follow us! @travelitalia

Cripta di San Marciano

Siracusa / Italia
Vota Cripta di San Marciano!
attualmente: 04.29/10 su 7 voti
Vicino all’ingresso della Chiesa di San Giovanni Evangelista, una scaletta consente di scendere alla Cripta di San Marciano, contemporaneo degli apostoli e nominato primo vescovo di Siracusa da San Pietro in persona. Posta a circa cinque metri sotto terra, sembra che la cripta sia stata la prima chiesa cristiana eretta in Sicilia.
La cripta ha un’architettura semplice: si presenta a croce greca, con pianta triloba. La parete di fondo si apre in tre piccole absidi semicircolari. In quella di destra si trova l'altare, ove, secondo la tradizione, avrebbe predicato San Paolo, durante la sua sosta di tre giorni a Siracusa, ricordata dagli Atti degli Apostoli (28, 12).
Di fianco, sul lato destro si trova un sepolcro in muratura che la tradizione identifica come quello di San Marciano. Ai quattro angoli della volta centrale si elevano pilastri sormontati da capitelli bizantini con la raffigurazione dei quattro evangelisti. Questi pilastri, come anche le mura della cappella, sono coperti di affreschi, alcuni molto antichi. Un capitello ionico, capovolto, è additato come la prima sede episcopale in Sicilia, ed è chiamato la “Sedia di San Marciano”. Una colonna di granito egiziano è ritenuta quella del martirio di San Marciano: il colore rossiccio della colonna è attribuito al sangue del martire.
La Cripta è considerata luogo santo perché, all’epoca di San Marciano, fu visitata dagli apostoli Pietro e Paolo e dagli evangelisti Marco e Luca. Tradizione vuole che qui sia stato martirizzato anche San Marco.
Condividi "Cripta di San Marciano" su facebook o altri social media!