Login / Registrazione
Sabato 1 Ottobre 2016, Santa Teresa di Lisieux di Gesù Bambino
follow us! @travelitalia

Porta Camollia

Siena / Italia
Vota Porta Camollia!
attualmente: 08.50/10 su 12 voti
Il nome della porta si collega alla leggendaria origine di Siena. Romolo, il fondatore di Roma, avrebbe inviato il condottiero Camulio a catturare i nipoti Aschio e Senio. Camulio, pose qui il suo accampamento ed il luogo prese il suo nome, trasformato in Camollìa nel corso degli anni. Certo è che Porta Camollia fu la porta senese maggiormente difesa, perché fronteggiava e chiudeva la Via Cassia proveniente dal territorio fiorentino.
In sostituzione di quella distrutta durante l’assedio del 1555, la porta attuale fu costruita nel 1604, su disegno di Alessandro Casolari, e decorata con sculture in pietra, opere del fiorentino Domenico Cafaggi. Quale benvenuto ai visitatori, sull'arco esterno della porta, spicca la famosa iscrizione COR MAGIS TIBI Siena PANDIT (Siena ti apre più largo il cuore, più della porta). Per accentuarne la funzione difensiva, nel 1270, fu costruito, poco distante dalla porta, un Antiporto in pietra, chiuso lungo i due lati e con una sola porta di uscita. Lo spazio tra le due strutture fu usato, sin dai primi anni del Trecento, anche come Prato per fiere e mercati. Qui avvenne lo storico incontro, propiziato dall'allora Vescovo di Siena (poi Papa Pio II), tra l'Imperatore Federico III e la sua promessa sposa Eleonora di Portogallo; vi è ancora la colonna in ricordo dell’evento, ritratta poi dal Pinturicchio.
Condividi "Porta Camollia" su facebook o altri social media!