Login / Registrazione
Martedì 27 Settembre 2016, San Vincenzo de' Paoli
follow us! @travelitalia

Pinacoteca Nazionale

Siena / Italia
Vota Pinacoteca Nazionale!
attualmente: 10.00/10 su 3 voti
Dal 1932 la Pinacoteca Nazionale di Siena ha sede nel trecentesco Palazzo Buonsignori, in Via San Pietro. Essa deriva dalla raccolta che l'abate Giuseppe Ciaccheri iniziò alla fine del Settecento, e che fu poi arricchita da vari lasciti e donazioni: attualmente comprende opere della pittura senese dal XII al XVII secolo. La scuola pittorica senese si distingue da quella fiorentina per una persistente adesione alla tradizione bizantina fino a tutto il Duecento; durante tutto il Quattrocento è caratterizzata da un’originale e raffinata interpretazione del linearismo gotico.
Tra i moltissimi capolavori ospitati nella Pinacoteca, spiccano per valore artistico ed importanza: la Madonna dei francescani di Duccio Buoninsegna, che possiede grand’eleganza formale; la Madonna con Bambino di Simone Martini, la cui affinità con i pittori gotici d’Oltralpe si rivela nell’estrema raffinatezza del tratto; La Città sul Mare e Il Castello in Riva al Lago, primissimi esempi di pittura paesaggistica in Europa, di Ambrogio Lorenzetti; la Annunciazione, sempre di Ambrogio Lorenzetti, che dimostra una singolare concezione prospettica legata all'esperienza di Giotto; la predella con le Storie dell'Ordine dei Carmelitani di Pietro Lorenzetti, anch'egli fortemente influenzato da Giotto.
Dal 1977 la Pinacoteca custodisce la collezione Spannocchi, formata da dipinti di maestri nordici e fiamminghi, fra i quali il Dürer. Nello stesso anno la Pinacoteca ha inaugurato la Sala delle Sculture, che raccoglie sculture di maestri locali del XIV-XV secolo, alcune delle quali non erano mai state esposte prima. La sala di esposizione è stata ricavata nella loggia del primo piano ed è arredata con sedie e tavoli. Si può così sostare per ammirare la splendida vista sulla città, prima di continuare la visita al museo con le bellissime stanze dedicate al Beccafumi.
Condividi "Pinacoteca Nazionale" su facebook o altri social media!