Login / Registrazione
Giovedì 8 Dicembre 2016, Immacolata concezione
follow us! @travelitalia

Loggia della Mercanzia

Siena / Italia
Vota Loggia della Mercanzia!
attualmente: 09.00/10 su 4 voti
Uno dei punti caratteristici di Siena è senza dubbio la Croce del Travaglio, in cui convergono le vie più importanti: Via Banchi di Sopra, Via Banchi di Sotto e via di Città, animate da un continuo viavai di persone, che passeggiano fra edifici medievali e rinascimentali. Qui sorge il palazzo della Mercanzia, o Loggia di San Polo, o Loggia dei Nobili, costruito fra il 1428 ed il 1445 da Sano di Matteo e Pietro del Minella. Si tratta di un’opera caratteristica dello stile senese del Quattrocento, che segna il passaggio dall’epoca medievale a quella rinascimentale ed il cui sviluppo avvenne molto più lentamente, mantenendo elementi ancora tipicamente gotici.
La Loggia si sviluppa su una serie di ampie arcate e pilastri imponenti, che sorreggono la parte superiore dell’edificio, costruita nel Settecento. I pilastri sono impreziositi da alcune statue di Santi alloggiate in nicchie. Le statue sono considerate tra le opere più significative del Rinascimento senese: di Antonio Federighi sono quelle di S. Savino, Sant’Ansano e San Vittore, tre dei quattro antichi santi protettori di Siena; di Lorenzo di Pietro, detto il Vecchietta, sono invece quelle di San Pietro e San Paolo. L'interno conserva tutt'ora conservati due banchi di marmo, con rappresentazioni in rilievo: quello di sinistra, opera di Urbano da Cortona, raffigura le Virtù cardinali, mentre quello di destra, opera di Antonio Federighi, rappresenta Uomini illustri romani. Gli stucchi e gli affreschi sulle volte risalgono alla fine del Cinquecento.
Condividi "Loggia della Mercanzia" su facebook o altri social media!